RILASCIATO ORBITER 2016!!! CLICCA QUI PER SCARICARLO
 
IndiceIndice  FAQFAQ  LinkLink  CercaCerca  RegistratiRegistrati  Accedi  
Accedi
Nome utente:
Password:
Connessione automatica: 
:: Ho dimenticato la password
FOI sui social networks
Argomenti simili
Siti Amici
Astronautica Ultima Speranza

AstronautiNEWS

Orbiter Forum

Tuttovola.org

Contatore Visite
Ultimi argomenti
» Nuove textures HRSC per Marte
Da wolf Ieri alle 12:02

» Multistage2015
Da fred18 Ven 11 Ago 2017 - 20:12

» Domanda ridicola sui piani orbitali Terra-Luna
Da Ripley Mar 8 Ago 2017 - 7:29

» Space Shuttle Ultra - il vero Shuttle a casa vostra
Da wolf Gio 3 Ago 2017 - 21:17

» sound e carburante limitato
Da DDD Mer 2 Ago 2017 - 11:11

» Cambio indirizzo mail
Da Ripley Mar 1 Ago 2017 - 16:28

» [Risolto] Problema download XR Fleet
Da DDD Dom 23 Lug 2017 - 9:39

» [Risolto] Problema avviamento Orbiter
Da Ripley Sab 22 Lug 2017 - 21:12

» Buonasera, mi presento
Da Ripley Sab 22 Lug 2017 - 14:40

» Terza missione di Paolo Nespoli nello spazio.
Da Pete Conrad Ven 14 Lug 2017 - 22:33

» Nuove navi in sviluppo per la flotta XR: XR0, XR3, XR4
Da wolf Ven 7 Lug 2017 - 12:24

» Traduzione ITA manuale operativo di volo flotta XR
Da Ripley Ven 7 Lug 2017 - 11:44

» D3D9Client - il client grafico di Jarmonik
Da Ripley Gio 6 Lug 2017 - 22:17

» GeneralVehicle
Da marcogavazzeni Gio 29 Giu 2017 - 20:24

» Vittime del lancio della Progress MS-06
Da Ripley Sab 24 Giu 2017 - 22:50

» Sviluppo di una base italiana - Sede ASVI
Da Ripley Sab 17 Giu 2017 - 11:37

» OMP - Orbiter Multiplayer Project - Installazione
Da Ripley Mer 24 Mag 2017 - 15:13

» Poderosa 2017
Da marcogavazzeni Mar 23 Mag 2017 - 21:14

» Delphinus
Da marcogavazzeni Lun 15 Mag 2017 - 19:59

» Auguri Mamma
Da Pete Conrad Lun 15 Mag 2017 - 9:40


Condividere | 
 

 Mission Report: Terra-Luna e ritorno su DG (un aiuto ai neofiti come me)

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : 1, 2, 3  Seguente
AutoreMessaggio
TerryGroove
Autore Tutorial
Autore Tutorial


Numero di messaggi : 306
Età : 49
Località : Tolentino - MC
Data d'iscrizione : 09.01.11

MessaggioTitolo: Mission Report: Terra-Luna e ritorno su DG (un aiuto ai neofiti come me)   Mer 26 Gen 2011 - 12:19

Annuncio subito l'apertura di questo nuovo topic e le sue finalità.

Sono riuscito nell'obiettivo prefissatomi di volare una missione dalla Terra alla Luna e ritorno, con allunaggio ed atterraggio compresi. Alla fine ho fatto tutto perfetto, ma mi sono trovato svariati ostacoli lungo il cammino che ho dovuto risolvere con una certa difficoltà, ma sui quali alla fine ho avuto piena ragione. Non pretendo di potervi spiegare il funzionamento di ogni singolo strumento da me usato, perchè non li conosco ancora a fondo, ma posso spiegargvi con chiarezza come arrivare in modo semplice e sicuro sulla Luna, quali difficoltà incontrerete (e non sono poche) e come dovrete comportarvi per superarle. All'inizio mi sembrava facile, poi in realtà ho sofferto un pò più del previsto, ma adesso penso di potervi fornire un utile guida per completare questa missione.
Non perdete i prossimi messaggi

A presto

Terry

Thumb Up 2
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
TerryGroove
Autore Tutorial
Autore Tutorial


Numero di messaggi : 306
Età : 49
Località : Tolentino - MC
Data d'iscrizione : 09.01.11

MessaggioTitolo: Re: Mission Report: Terra-Luna e ritorno su DG (un aiuto ai neofiti come me)   Mer 26 Gen 2011 - 13:58

Iniziamo il report vero e proprio.

Cominciamo con alcune precisazioni che costituiscono una sorta di fase preliminare.
Per questa missione ho preferito usare il Deltaglider GL-01, che è predisposto per effettuare l'allunaggio, ed ha un rapporto peso potenza tale da permettergli un ampia gamma di manovre con il carburante a disposizione. Lo Space Shuttle non è stato progettato per questa tipologia di missione, per cui non ha ne la potenza ne il carburante necessario per compiere le adeguate manovre di trasferimento lunare, oltre che trovarsi nell'impossibilità di effettuare un allunaggio. Il Deltaglider è molto più simile ad un aereo di quanto non lo sia lo Shuttle, tanto che più che una nave spaziale lo si dovrebbe definire un aereospaziale, o almeno aereonavespaziale. Le manovre da effettuare dunque sono profondamente diverse da quelle che si effettuano con lo Shuttle, ed è necessario esercitarsi un pò per conoscere e padroneggiare le caratteristiche di questo fantastico mezzo durante il volo nelle diverse situazioni in cui si viene a trovare. Insomma, per chi come me ha effettuato il tirocinio sullo Shuttle è necessario modificare alcune proprie impostazioni mentali perchè qui si ha a che fare con un mezzo radicalmente diverso. Ma ne parlerò poi durante la missione.
Altra precisazione preliminare è lo scnario di partenza. Onde aggirare il solito problema del calcolo azimutale, e per avere subito un discreto allineamento con il piano orbitale della Luna, mi sono servito anche stavolta di uno scenario esistente che è quello che si trova nella sezione new tutorials, nella cartella orbiter 2010 che è appunto la registrazione di un volo da Cape Canaveral alla base lunare. Basta aprire quello, poi uscire, quindi far ripartire orbiter sotto il current state per trovarvi nella stessa condizione dell'inizio della registrazione, ma stavolta con uno scenario fruibile e non registrato. Se farete così, vi troverete sulla pista di Cape Canaveral. L'MFD di sinistra sarà già impostato sulla funzione Align Plane, (se così non fosse vi consiglio di settarli allo stesso modo) mentre a destra vedrete la mappa. Ora si tratta di attendere che la traiettoria lunare si avvicini alla vostra. Si tratta di controllare il valore RInc sul MFD align plane, e aspettare che diminuisca fino ad arrivare a circa 3,5. Quando il valore Rate (sotto al RInc) che all'inizio è negativo arriverà a zero, quello è il momento di partire.

Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
TerryGroove
Autore Tutorial
Autore Tutorial


Numero di messaggi : 306
Età : 49
Località : Tolentino - MC
Data d'iscrizione : 09.01.11

MessaggioTitolo: Re: Mission Report: Terra-Luna e ritorno su DG (un aiuto ai neofiti come me)   Mer 26 Gen 2011 - 14:08

fase 1: IL DECOLLO

Come anticipato ecco la prima differenza tra il Deltaglidere e lo SHuttle. Mentre lo Shuttle viene Lanciato nello spazio da razzi vettori, con il Glider si decolla proprio come con un aereo, grazie al suo rapporto peso potenza e la sua conformazione alare che sviluppa un adeguata portanza. La manovra però va imparata, perchè in ogni caso non si tratta di un aereo vero e proprio (lo dico per coloro che come me hanno grande dimistichezza coi simulatori di volo); non c'è timone di coda, e si ha a che fare con una potenza esagerata. Dunque buttate su il muso di 30° regolandovi con l'HUD in modo deciso già a una tas di 150 e tenetelo su fino a che non si stabilizzi un pò. Quindi virate molto decisi sulla destra verso una prua di circa 90°. Per virare vi dovrete aiutare molto cabrando inclinati di quasi 90° perchè come detto questo mezzo non ha timone di coda e richiede manovre molto marcate. (continua....)


Ultima modifica di TerryGroove il Mer 26 Gen 2011 - 23:17, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
TerryGroove
Autore Tutorial
Autore Tutorial


Numero di messaggi : 306
Età : 49
Località : Tolentino - MC
Data d'iscrizione : 09.01.11

MessaggioTitolo: Re: Mission Report: Terra-Luna e ritorno su DG (un aiuto ai neofiti come me)   Mer 26 Gen 2011 - 22:47

Raggiunta una prua di circa 90° smettete di virare e continuate a salire sempre di 30° fino a circa 35km di quota, dove sarà bene passare ai controlli rcs e dove si può iniziare ad abbassare l'angolo d'impatto fino a quasi azzerarlo. REgolate la salita facendo in modo che si raggiunga la velocità orbitale (circa 7500m/s) ad una quota di circa 60Km. Tenete sempre sul MFD di sinistra la funzione Align Plane, avendo ovviamente selezionato Earth come Ref e Moon come Tgt e controllate il valore rate cercando di indirizzare la vostra navicella nella direzione in cui il valore diventa negativo. Se farete tutto bene alla fine il valore RInc dovrebbe aggirarsi sui 3.5°. Sul MFD di destra vi consiglio invece di passare alla funzione orbit, per determinare il momento in cui terminare la manovra di oms1, e cioè spegnere i motori. Fatelo non appena il vostro ApA (se leggete ApR ricordatevi di premere il pulsante dist) si aggiri sui 250 km. Fate molta attenzione, perchè mentre all'inizio il vostro ApA crescerà lentamente rimanendo sempre molto vicino alla vostra quota, nella fase finale tenderà a schizzare via, quindi cominciate a diminuire la spinta ben prima che il valore desiderato (che io ho posto a 250 km ma che potete scegliere a vostro piacere) sia raggiunto. A questo punto potreste già allineare i piani, ma io vi consiglio prima di terminare la fase oms2, cioè di raggiungere il vostro Apogeo (potete leggere il tempo che vi separa da lui nel valore ApT) ed effettuare un accenzione Prograda durante la quale vedrete il valore PeA salire. Quando il valore PeA uguaglia ApA spegnete di nuovo i motori. MI raccomando di fare tutto con molta attenzione, perchè il DeltaGlider dispone di una spropositata potenza e sono necessari spesso colpetti molto brevi per colmare grossi divari. Di sicuro non è come pilotare lo Shuttle, che ha reazioni molto più lente e graduali, data la limitata potenza di spinta. Terminata la fase oms2 è il momento di allineare il vostro piano orbitale con quello della Luna (continua....)
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
TerryGroove
Autore Tutorial
Autore Tutorial


Numero di messaggi : 306
Età : 49
Località : Tolentino - MC
Data d'iscrizione : 09.01.11

MessaggioTitolo: Re: Mission Report: Terra-Luna e ritorno su DG (un aiuto ai neofiti come me)   Gio 27 Gen 2011 - 0:08


Fase 2: ALLINEAMENTO DEI PIANI E IMPOSTAZIONE SPINTA DI TRASFERIMENTO

Dunque, sul MFD di sinistra dovreste avere ancora aperta la funzione Align Plane. Icordate di inserire Earth come Ref e Moon come Tgt. Quindi guardate il disegno. La linea verde che si muove indica la vostra posizione sulla traiettoria orbitale lungo la quale si contraddistinguono due punti uniti da una linea gialla, denominati DN e AN (nodo discendente e nodo ascendente). A seconda di quello che incontrerete per primo posizionate la nave in modalità NML+ (se siete sul DN) o NML- (se siete sul AN). Sotto la scritta relative leggerete il valore RInc (che se avrete fatto tutto bene sarà sui 3,5) che dovrete portare a zero, il valore rate che è zero e diventerà negativo non appena inizierete la manovra (se diventa positivo state sbagliando la direzione + con -) poi la distanza dei nodi in gradi e il tempo che rimane al nodo più vicino. Più in basso la durata stimata delle accensioni necessarie (si intende per la massima potenza) ai due rispettivi nodi (più l'orbita è eccentrica più si discostano). Ma voi dovete solo aspettare che la scritta KILL THRUST si tramuti in ENGAGE THRUST per iniziare l'accensione, e poi controllare che il valore RInc arrivi a zero. se la scritta smette di lampeggiare e il valore non è zero, allora aspettate il nodo successivo per colmare il gap. Faccio notare però che anche qui con il deltaGlider la cose sono molto più semplici che con lo Shuttle. Con lo SHuttle è impossibile correggere un disallineamento superiore ad un grado senza terminare o quasi il carburante mentre con il Deltaglider 3.5° di correzione richiedono appena una accensione di circa 40 secondi ( con lo shuttle ne occorrevano 650 per correggere 2,5° cioè un grado in meno questo per dare l'idea della differenza di potenza dei mezzi) Anzi, state attenti a non ipercorreggere. In ogni caso ricordatevi che per piccoli aggiustamenti residuali di 0,0X° potete usare i comandi linear rcs.(anche perchè con quelli non bisogna neanche ruotare la nave, ma basta spingere in avanti o in dietro per avere l'effetto NML+ o NML-). Terminato l'allineamento dei piani (un piccolo scarto è tollerabile ma io vi consiglio comunque di portarlo a 0) è il momento di effettuare il trasferimento lunare. Aprite sempre a sinistra (ormai align planes non vi serve più) la funzione Transfer. Selezionate src Earth e Tgt Moon. Quindi premete il tasto HTO, e cominciate ad incrementare il valore Dv premendo l'apposito tasto sulla destra Dv+ Quando il valore si aggirerà sui 3000 si produrrà un cerchio tratteggiato verde all'interno del cerchio giallo continuo Quando questo cerchio tratteggiato incontrerà il giallo (il valore DV si dovrebbe aggirare intorno ai 3120 o giù di li, ma non è importante, basta che il cerchio tratteggiato si incontri con quello continuo) allora compariranno due ulteriori linee , una tratteggiata gialla e una continua di colore grigio-rosa. Ora spostate la linea grigio rosa col tasto EJ+ (o EJ- se dovesse essere avanti) fino a che questa non raggiunga la linea tratteggiata gialla sovrapponendosi ad essa. Fatto questo dovrete solo aspettare che la linea verde continua rappresentante la vostra posizione raggiunga la linea verde tratteggiata, rappresentante la posizione di inizio dell'accensione per il trasferimento. Vi consiglio di accendere una decina di secondi prima (il valore Dte vi darà il tempo), perchè dovrete tenere molto acceso per far si che il valore DV arrivi esattamente a zero. Anche qui regolatevi, e alla fine procedete con attenzione anzi io completerei la spinta con i controlli linear rcs che vi daranno la possibilità anche di correggere un valore negativo accelerando in senso opposto. Fatto questo vi potete riposare perchè vi attendono circa tre giorni di trasferimento durante i quali dovrete fare però alcune correzioni (verso la fine). E' uno spettacolo godersi la vista esterna della vostra nave che si allontana dalla terra nella sua rotta impostata verso la Luna!
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Fausto
Admin
Admin
avatar

Numero di messaggi : 7089
Età : 34
Località : Arcore (Milano)
Data d'iscrizione : 27.06.09

MessaggioTitolo: Re: Mission Report: Terra-Luna e ritorno su DG (un aiuto ai neofiti come me)   Gio 27 Gen 2011 - 13:24

Bravo! Anch'io godo spesso di questa vista negli ultimi giorni!

_________________________________________________

Dategli una grande sfida, una che sembra impossibile. Dategli il desiderio di vincerla. Unite le due cose, e l'essere umano è capace di tutto

Jim Lovell
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Miky
Allievo Astronauta
Allievo Astronauta
avatar

Numero di messaggi : 116
Età : 36
Località : Palermo
Data d'iscrizione : 20.12.10

MessaggioTitolo: Re: Mission Report: Terra-Luna e ritorno su DG (un aiuto ai neofiti come me)   Ven 28 Gen 2011 - 13:14

Niente cerchio tratteggiato verde!!!!Quando Dv ha raggiunto 3000 mi è comparso 1AU e al centro del Transfer MFD mi lampeffia la scritta No Intersection....e non c'è più modo di apportare variazioni Dv nè in positivo nè in negativo....PERCHEEEEEE'?!?!?!?!?!?!?!?
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
TerryGroove
Autore Tutorial
Autore Tutorial


Numero di messaggi : 306
Età : 49
Località : Tolentino - MC
Data d'iscrizione : 09.01.11

MessaggioTitolo: Re: Mission Report: Terra-Luna e ritorno su DG (un aiuto ai neofiti come me)   Sab 29 Gen 2011 - 13:04

Rispondo brevemente a Miky.
Dunque, prima di tutto devi allineare i piani, guarda bene che in basso a sinistra il RInc sia 0.
Poi ricordati di impostare Moon come target e Earth come Ref. Quindi se sei in un orbita stabile, se i piani sono allineati, se la terra è impostata come REF e la luna come TGT con l'aumentare del DV prima o poi devi avere per forza l'inserzione. E appena ti compaioni i dati dell'inserzione arresta il Dv (non serve andare oltre). Quindi comincia a spostare la linea tratteggiata verde e quella grigio rosa con Ej+/- e appena quella rosa coincide con quella gialla tratteggiata il tuo lavoro è finito. Io ho fatto così, e non ho mai fallito una volta. La scritta no intersection mi è comparsa più avanti quando sono ormai in rotta e molto vicino alla luna, ma ho imparato che non è grave, la Luna la prendi comunque, basta eseguire piccole e semplici correzioni davvero elementari. Secondo me non avevi la luna come target comunque rifai tutto da capo e fammi sapere, ma non vedo come ci si possa sbagliare. Nel pomeriggio penso di continuare il report con la fase 3, l'inserzione nell'orbita Lunare, poi riporterò la fase di allunaggio (grandioso, una sensazione da sballo depositarsi dolcemente al centro della piattaforma) quindi l'impostazione del viaggio di ritorno che va fatta con IMFD perchè Transfer non funziona (all'andata invece è il contrario, transfer funziona e IMFD no, ma dipende sicuramente da me che non ho capito come funzionano a fondo, in ogni caso usando i due programmi si va e si torna tranquillamente) Poi il decollo, l'inserzione nella giusta orbita, quindi la spinta di trasferimento che con IMFD è addirittura implementata, quindi l'inserzione nell'orbita terrestre e infine il rientro in atmosfera e l'atterraggio. Io ormai ho ripetuto i cicli diverse volte ed ho raggiunto un grado molto elevato di precisione in ogni fase (atterro preciso al centro della piattaforma sulla luna, così come sulla pista di cape canaveral) Tra l'altro volo sempre con il Failure/Demange attivo, e controllo eventuali danni, ma ho sempre finito le missioni con l'aereonave al 100% della sua funzionalita, quindi nessun danno, quindi presumo manovre corrette. Ma ne riparlerò oggi pomeriggio dato che spero di avere un pò di tempo che in questi giorni purtroppo non ho avuto
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
TerryGroove
Autore Tutorial
Autore Tutorial


Numero di messaggi : 306
Età : 49
Località : Tolentino - MC
Data d'iscrizione : 09.01.11

MessaggioTitolo: Re: Mission Report: Terra-Luna e ritorno su DG (un aiuto ai neofiti come me)   Sab 29 Gen 2011 - 17:34

Allora, procediamo con la

Fase 3: INSERIMENTO IN ORBITA LUNARE

Dunque, eravamo rimasti in rotta verso la Luna. Sul MFD di sinistra controllate il display transfer deselezionando HTO e iniziate a tenere d'occhio il dato DTi che vi dice appunto quanto tempo manca all'intercettazione dell'orbita. Come potrete constatare si tratta di un tempo di trasferimento piuttosto lungo, che potrete acceleraresolo avanzando il tempo della simulazione fino a 1000X. Quando il valore Dti scenderà sotto i 100k vi consglio diselezionare sul MFD di destra la funzione Orbit, e selezionare REF Moon. Vedrete la vostra traiettora sfiorare la luna e curvarsi intorno ad essa per effetto della sua pur debole forza gravitazionale. Vi consiglio di tenere d'occhio il valore PeA Il dato tuttavia non è ancora stabile ed attendibile, e per effettuare correzioni consiglierei di aspettare che il valore DTi arrivi almeno a 20K. Nel frattempo può succedere che sul display di snistra dov'è in azione la funzione Transfer compaia la scrtta gialla lampeggiante segnalante la mancata intersezione. Non vi allarmate, non succede nulla, la Luna la prendete. SI tratta appunto di registrare la rotta mediante una piccolissima accensione, da fare secondo il mio parere, tenendo solo d'occhio il PeA. CCome vi dicevo prima aspettate che il DTi arrivi a circa 20K e fate quanto segue: sul display di destra sotto la funzione orbit (e dopo aver selezionato Moon come REF) andate a vedere il vostro PeA. Se dovesse risultare negativo alzatelo con una semplice accensione ma attenzione, questa accensione per alzare il PeA, contrariamente a quanto si potrebbe supporre va fatta RETROGRADA. Se invece che negativo dovesse essere troppo elevato (un valore tra i 200 e i 400k secondo me è ideale) allora l'accensione dovrete farla PROGRADA. Il perchè di questa apparente contraddizione lo potete capire con un ragionamento logico come ho fatto io (ma dopo aver sperimentato l'evidenza perchè all'inizio aveva fregato anche me e accendevo nella direzione sbagliata) Se non lo capite fa niente, funzionerà lo stesso. Se poi non lo capite e siete curiosi chiedetemelo e ve lo spiegherò volentieri.
Quando il valore PeA ha raggiunto il valore desiderato non resta che aspettare di raggiungerlo. Per inserirsi nell'orbita Lunare è necessario, una volta raggiunto il PeA effettuare una lunga accensione RETROGRADA, (Che vi consiglio di inizire una ventina di second prima che arriviate al punto in questione) fino a che il vostro ApA non eguagli il PeA. In realtò vi accorgerete che non è possibile realizzare ciò cn una sola accensione, perchè mentre l'ApA scenderà dal suo esagerato valore e raggiungerà la quota desiderata, nel frattempo il PeA sarà sprofondato sotto la superficie Lunare, e quinddovrete per forza effettuare una secnda accensione prograda nel nuovo ApA che avrete attestato al valore da voi prescelto, per alzare il PeA più o meno allo stesso valore.
Più sarete precisi, più il vaore Ecc sarà vicino alo zero, più la vostra orbita sarà stabile e circolare. (ma questoconcetto ormai è superfluo sottolinearlo a dei lettori competenti e atteti quali sono i frequentatori di questo forum.)
Congratulazioni, siete entrati con successo in orbita Lunare, e siete pronti per la prossima fase, l'allunaggio.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
TerryGroove
Autore Tutorial
Autore Tutorial


Numero di messaggi : 306
Età : 49
Località : Tolentino - MC
Data d'iscrizione : 09.01.11

MessaggioTitolo: Re: Mission Report: Terra-Luna e ritorno su DG (un aiuto ai neofiti come me)   Lun 31 Gen 2011 - 17:06

Siamo dunqe entrati nell

Fase 4: DISCESA E ALLUNAGGIO

Cominciamo subito con la prima manovra che è il cambiamento del piano orbitale in modo tale che la sua proiezione al suolo intersechi la base lunare interessata. (per selzionare la base di brighton beach premete Map impostate ref=moon, quindi selezionate Target Spaceports Brighton Beach) Si tratta di attuare un accensione in senso Normale (generalmante NML- ma vi consiglio di fare delle prove) osservando lo spostamento sulla mappa della proiezione al suolo della vostra traiettoria orbitale. L'accensione va terminata non appena la linea verde intersechèrà la base lunare (crocetta bianca). A questo punto sulla mappa (che vi consiglio di tenere sul MFD di sinistra) leggerete la distanza che vi separa dalla base selezionata (dato visualizzato in bianco come la crocetta) e la vostra quota in tempo relae (visualizzati in verde) Questi due dati sono fondamentali per gestire una buona dscesa. Personalmente la mia strategia e di tenerli sempre sullo stesso valore, così da ottenere una discesa con un angolo di circa 45° che mi sembra buono. Per cui se ad esempio siete ad una quota di 200 km, vi consiglio di cominciare la frenata quando siete circa a 200 (magari un pò prima) Km dalla base stessa. Tenete conto che la vostra velocità non èaltissima, e il Deltaglider èingrado di ridurla molto rapidamente. Ora devo chiudere ma torno presto per spiegarvi a fondo i trucchi per eseguire correttamene la manovra di frenata e di discesa
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
TerryGroove
Autore Tutorial
Autore Tutorial


Numero di messaggi : 306
Età : 49
Località : Tolentino - MC
Data d'iscrizione : 09.01.11

MessaggioTitolo: Re: Mission Report: Terra-Luna e ritorno su DG (un aiuto ai neofiti come me)   Lun 31 Gen 2011 - 18:10

Dunque, una sicura discesa va effettuata così:
Ruotare la nave in senso Retrogrado, ed azionare il livellatore di orizzonte. Fare bene attenzione con L'HUD, sul quale potete ancora tenere agganciata la modalità Orbit, ma come ripeto tenendsi allineati all'orizzonte, che nel momento in cui effettuate l'accensione, la nostra nave sia perfettamente orientata in senso retrogrado alla direzione del proprio moto. Sull'HUD in modalità Orbit si tratta di tenere al centro dell'indicatore di prua il cerchietto con il puntino. Se effettuerete l'accensione con l'astronave non allineata, parte della spinta invece che rallentarvi produrrà un cambiamento della vostra traiettoria, disallineandovi con la base. Anzi, questo è uno dei trucchi che invece potrete usare perallinearvi con la base stessa, qualora la fase di allineamento del piano orbitale avesse dovuto lasciare un margine da colmare. Ricordate sempre, se l'accensione è in perfetto asse Retrogrado si avrà solo effetto frenante. Se l'asse sella nave è spostato con il vostro muso che punta a destra rspetto alla direzione retrograda del vostro mot, allora avrete oltre al rallentamento un associato cambio di traiettoria verso lo stesso lato, cioè a destra, mentre se lo fate col muso a sinistra lo avrete verso sinistra. In questo modo è possibile perfezionare l'allineamento alla base, ma soprattutto è importante capire che quando si è allineati bene non si possono che effettuare spinte che non siamo orientate perfettamente lungo l'asse rappresentante la direzione del vostro moto. Scusate se mi soffermo ma è un concetto fondamentaleper preparare una buona discesa ben allineata dall'inizio, E ricordate che tutta la manovra va eseguita in senso retrogrado (praticamente in retromarcia) visto che l'unico modo di ridurre la velocità efficacemente è quello di usare il motore principale. Usare gli RCS Linear è pensabile solo per velocità inferiori ai 50m/s, di più richiederebbe troppo tempo. E anche questo del controllo della velocità di avanzamento è una nodo delicato (continua.....l)
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
TerryGroove
Autore Tutorial
Autore Tutorial


Numero di messaggi : 306
Età : 49
Località : Tolentino - MC
Data d'iscrizione : 09.01.11

MessaggioTitolo: Re: Mission Report: Terra-Luna e ritorno su DG (un aiuto ai neofiti come me)   Lun 31 Gen 2011 - 23:22

Infatti la velocità che leggete in alto sull'HUD comprende oltre che alla vostra velocità orizzontale anche quella verticale. Per cui dovete fare attenzione nel perdere velocità. Faccio un esempio. Quando leggete 400m/s, se voleste portare il valore a 200 potreste incontrare un paradosso. Cioè, continuando a frenare potreste invece constatare che la vostra velocità, scesa mettiamo fino a 300, potrebbe iniziare improvvisamente a risalire. Niente di inspiegabile, avete solo cambiato direzione del moto e state avanzando in senzo progrado mentre prima rallentavate in senzo retrogrado. (sulla mappa vedrete il valore della distanza del vostro target in bianco crescere anzichè diminuire) Questo perchè la velocità di 400m/s che volevate ridurre a 200 era composta in realtà da 300 di velocità verticale (discesa o salita non importa) Quindi in realtà stavate avanzando solo di 100m/s. E siccome l'accensione retrograda su una nave che viaggia livellata all'orizzonte ha effetto solo sulla velocità orizzontale ecco che senza accorgervene avete invertito il moto. Tutti questi problemi spariscono non appena capterete la frequenza VOR della base di Brighton Beach. (116.3) A quel punto avrete sul display VOR/VTOL tutto sotto controllo. Il centro del cerchio è la vostra nave. La freccetta gialla la direzione del vostro moto, la linea verde la posizione del vostro obiettivo. In alto in verde leggete la distanza dell'obbiettivo stesso, e sotto in giallo la vostra velocità di avvicinamento relativa. (stavolta reale ed affidabile, slegata dalla velocità verticale che leggete a parte). Sul lato destro avete due barre, la prima indica la distanza dal suolo, la seconda la velocità verticale. Quando è gialla è negativa e vuol dire che state scendendo, quando è verde è positiva e vuol dire che salite. Quindi, appena questo Pannello si attiva siete veramente a cavallo. La prima cosa da fare è far coincidere la freccetta gialla (che se avete seguito bene le mie istruzioni punterà perfettamente a ore 6, cioè procedete in perfetta retromarcia) con la linea verde che rappresenta la direzione. Anche queste due, se avete allineato bene i piani non si discosteranno molto, ma è sicuro che necessiteranno di una precisa regolazione. Niente di più semplice, fate come vi ho detto prima ma stavolta non ricercando le informazioni sull'HUD (dove pure a guardar bene ci sono) ma guardandole direttamente sul MFD in modalità VOR. La regola è la stessa di prima. Se la linea verde è a destra della vostra linea gialla a ore sei, cioè diciamo verso ore 5, allora dovrete ruotare la vostra freccia gialla con Gli rcs linear in modalità rotation verso ore cinque, e quindi effettuare l'accensione. Vedrete che a poco a poco le due linee si sovrapporranno. (tanti più gradi avrete ruotato la freccia gialla verso ore 5 portandola magari fino a ore 4 tanto più rapido sarà lo spostarsi della freccia verde) Nota bene che quando usate gli RCS linear in modalità rotation la freccia verde e quella gialla si muovono all'unisono. Nel caso invece che la freccia verde, quando la vostra gialla è a ore sei si trovasse a ore 7, allora fate la stessa procedura su quel quadrante. Quando la freccia gialla e la linea verde coincidono allora potete ruotare di nuovo la vostra nave con gli RCS rotation riportandoli tutti e due(come detto si muoveranno all'unisono) a ore 6. Fatto questo, aspettate di avvicinarvi fino a diciamo 50km cercando di tenervi ad una quota dello stesso valore (50km) Per regolare la discesa, è fondamentale ricordarsi che il deltaglider dispone di un efficacissimo sistema di razzi sollevatori che sviluppano un enorme potenza che dovrete controllare cercando di equilibrare l'effetto. (i tasti sono 0 e canc sul tastierino numerico)
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
TerryGroove
Autore Tutorial
Autore Tutorial


Numero di messaggi : 306
Età : 49
Località : Tolentino - MC
Data d'iscrizione : 09.01.11

MessaggioTitolo: Re: Mission Report: Terra-Luna e ritorno su DG (un aiuto ai neofiti come me)   Lun 31 Gen 2011 - 23:44

E' difficile se non impossibile stabilizzare questo valore per cui accontentatevi di ridurre il rateo ora su ora giù, cercando di tenere il rateo di discesa sui livelli del vettore di avanzamento, così facendo scenderete con un angolo di 45° che secondo me va bene. Tuttavia fate attenzione sul finale, perchè mentre è molto facile arrestare la discesa grazie alla potenza dei razzi sollevatori, frenare l'avanzamento con gli RCS Linear è molto più lento.Quindi regolatevi e frenate per tempo se non volete oltrepassare la base. State anche attento a come usate i sollevatori, perchè se date troppa potenza rischiate letteralmente di schizzare in aria e non disponete di una controspinta efficace. La forza di gravità è la vostra controspinta (e un aiutino ve lo possono dare Gli RCS Linear) ma sulla luna come sapete non è che la gravità abbia una grande azione, per cui regolatevi. Alla fine si tratta solo di prenderci un pò la mano ma vi assicuro che è semplice e divertentissimo, ed è veramente difficile sbagliare un allunaggio. L'unico trucco che vi posso dare è quello di passare alla vista diretta del punto d'impatto a terra abbassando la visuale dello schermo. (alt e freccette) In questo modo vedrete il cerchietto crociato esattamente dove cade la vostra attuale traiettoria, e potrete alzarlo o abbassarlo a vostro piacimento controllando la velocità verticale, facendo in modo di posizionarlo direttamente sulla rampa di atterraggio, non appena l'avrete in vista. Potete anche spostarlo orizzontalmente con i linear RCS. occhio però a non esagerare. Infatti se la freccetta gialla dovesse spostarsi da ore 12 (dove l'avrete portata quando avete ruotato la nave abbandonando l'assetto di marcia retrogrado) vi troverete ad avanzare diagonalmente che è molto ingannevole. Per cui se capita riportatela subito al centro con gli RCS rotation, e avrete sempre sotto controllo la situazione. Marciare diagonalmente è fastidioso perchè vi porta fuori rotta, e perchè ogni volta che effettuate una frenata la divergenza si accentua. Per cui è sempre bene tenere la prua allineata con la direzione del moto. (freccetta gialla a ore 12) Farsi trarre in inganno d'altra parte è possibile perchè se fate come vi dico io e spostate in basso la visuale (alt più freccette) perdete alcuni riferimenti dell'HUD, tra cui l'indicatore di prua. Per cui non noterete più il disallineamento con il cerchietto crociato. Ma anche per questo c'è un trucco che vi può aiutare. Estraete il carrello (cosa che tra l'altro va necessariamente fatta) e ora l'indicatore del carrello esteso sostituirà egregiamente l'indicatore di prua. Per cui se è allineato col cerchietto crociato, anche la freccetta gialla sarà a ore 12, per cui la posizione della vostra nave è perfettamente allineata alla direzione del moto. Detto questo non vi resta che provare, ma vi assicuro che è un autentico spasso. Per cui, buon allunaggio a tutti, e ci sentiamo alla prossima dove vi darò il mio modesto contributo per pianificare ed effettuare la procedura di rientro.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Fausto
Admin
Admin
avatar

Numero di messaggi : 7089
Età : 34
Località : Arcore (Milano)
Data d'iscrizione : 27.06.09

MessaggioTitolo: Re: Mission Report: Terra-Luna e ritorno su DG (un aiuto ai neofiti come me)   Mar 1 Feb 2011 - 0:44

Questa è una vera e propria versione romanzata! Bisognerebbe fare un bel documento da pubblicare su orbit hangar!

_________________________________________________

Dategli una grande sfida, una che sembra impossibile. Dategli il desiderio di vincerla. Unite le due cose, e l'essere umano è capace di tutto

Jim Lovell
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
TerryGroove
Autore Tutorial
Autore Tutorial


Numero di messaggi : 306
Età : 49
Località : Tolentino - MC
Data d'iscrizione : 09.01.11

MessaggioTitolo: Re: Mission Report: Terra-Luna e ritorno su DG (un aiuto ai neofiti come me)   Mar 1 Feb 2011 - 8:53

Grazie Fausto, sono contento che tu l'abbia trovato interessante, anche perchè il tuo non è un parere qualunque.... Comunqe se te la senti di curarne la stesura possiamo pubblicarlo insieme dove vuoi (quando sarà finito ovviamente) Thumb Up
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Miky
Allievo Astronauta
Allievo Astronauta
avatar

Numero di messaggi : 116
Età : 36
Località : Palermo
Data d'iscrizione : 20.12.10

MessaggioTitolo: Re: Mission Report: Terra-Luna e ritorno su DG (un aiuto ai neofiti come me)   Mar 1 Feb 2011 - 11:27

Sono d'accordo con Fausto!!!Da neofita mi complimento per la precisione nelle spiegazioni di ogni fase.Io non ho ancora provato a risolvere quel problema di cui ho scritto qualche giorno fa.Magari hai ragione tu,e ho semplicemente sbagliato qualche impostazione MFD.
Negli ultimi due giorni mi sono dedicato alla missione Apollo 11 di AMSO: molto bello e divertente,ma un po'troppo "automatizzato" seguendo il tut di Atlantis...preferisco(almeno per ora) fare un po'piu'di pratica con il DG,anche perche'non sono ancora riuscito a effettuare rientri precisi (non centro mai la pista di atterraggio!!!!) e non sono riuscoto ancora a capire bene quando effettuare il retroburn per la deorbita...comunque complimenti ancora e grazie per l'aiuto!!!!
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
TerryGroove
Autore Tutorial
Autore Tutorial


Numero di messaggi : 306
Età : 49
Località : Tolentino - MC
Data d'iscrizione : 09.01.11

MessaggioTitolo: Re: Mission Report: Terra-Luna e ritorno su DG (un aiuto ai neofiti come me)   Mar 1 Feb 2011 - 11:39

Eccovi un esempio di allunaggio compiuto da me, per farvi capire quanto si possa essere precisi e delicati nella manovra. Miky, grazie dei complimenti, presto ti mostrerò anche cosa può fare il DG in atterraggio,è docile come un agnellino, ti spiegherò come lo faccio io. Il problema del retroburn è meno importante con il DG perchè hai un aereo sotto mano e non un aliante come con lo shuttle, quindi se sei corto o lungo puoi rimediare volando per parecchi km, ma tratterò il tutto dettagliatamente nei prossim post.


http://www.speedyshare.com/files/26616068/LUNAR_LANDING.rar

Password:
furidavenepa
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Miky
Allievo Astronauta
Allievo Astronauta
avatar

Numero di messaggi : 116
Età : 36
Località : Palermo
Data d'iscrizione : 20.12.10

MessaggioTitolo: Re: Mission Report: Terra-Luna e ritorno su DG (un aiuto ai neofiti come me)   Mar 1 Feb 2011 - 12:33

In effetti io riesco tranquillamente ad atterrare con il DG volandolo come un aereo normale, ma vorrei riuscire a "veleggiare" fin sulla verticale del campo...
Forse e'una mania di precisione tipica dei piloti di professione,ma io ho visto un bel po'di video in cui chi lo ha "postato" riusciva ad eseguire rientro e atterraggio senzanmotori!!!
So che e'una cosa abbastanza difficile essere cosi'precisi,ma io arrivo sempre decine e decine di miglia troppo lungo o troppo corto!!!
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
TerryGroove
Autore Tutorial
Autore Tutorial


Numero di messaggi : 306
Età : 49
Località : Tolentino - MC
Data d'iscrizione : 09.01.11

MessaggioTitolo: Re: Mission Report: Terra-Luna e ritorno su DG (un aiuto ai neofiti come me)   Mar 1 Feb 2011 - 12:36

Allora, spero che l'allunaggio sia andato bene e che vi siate divertiti come me. E' arrivato il omento di pensare al ritorno.

Fase 5: PIANIFICAZIONE ED EFFETTUAZIONE PROCEDURA DI RIENTRO

Dunque, ho scelto di accorpare tutte le procedure che vanno dal decollo lunare all'accensione di trasferimnto in un unica fase perchè il tutto verrà controllato da una stessa funzionalita MFD che si chiama Interplanetary MFD.

Faccio una premessa. All'inizio pensavo di trattare il ritorno come l'andata. Avevo usato Tranfert con grande facilità ed ero perciò convinto di aver teminato le difficoltà (dl rientro in atmosfera per l verità non i preoccupavo affatto perchè ritenevo il DeltaGlider molto più maneggevole dello Shutle che avevo già portato a terra con grande precisione e posso dire che non mi sbagliavo) In realtà ho scoperto con mia grande sorpresa che Transfert MFD non funziona per il viaggio di ritorno. Nel senso che, mentre all'andata selezionavo Earth come Ref e Moon come TGT e tutt andava bene, qui, non apena ho provatoa selezionare Earth come TGT dopo avr selezionato Moon come REF mi sono visto scrivere che tale opzione non è utilizzabile in quato il REF non può orbitare intorno al TGT. La cosa mi ha lasciato un pò perplesso, perchè a rigor di logica, relativistcamente parlando poco importa sapere se sia la terra che ruota intorno alla Lun o il contrario. Le rispettive traiettorie sono comunque sempre le stesse. Ma per qualche oscura ragione è così. Dunque Transfert, che è semplicissimo e comodissimo, purtroppo non potevo più utilizzarlo. A questo punto sono andato a cercare una soluzione al problema. Subito ho pensato di usar TransX, ma poi Fausto mi ha dato una dritta di usare Interplanetary MFD, che secondo lui era più preciso. Io avevo più che altro la necessità di trovare qualcosa che potessi capire e imparare velocemente, e devo dire che IMFD ha fatto il caso mio. TransX sinceramente non l'ho neanche dovuto guardare, anche se mi riprometto di farlo.
Infatti IMFD mi è parso subito un prgramma di grandi potenzalità, più complesso ma molto più efficace di Transfer, tanto che poi ho deciso di utilizzarlo anche per il viaggio di andata. Ma niente da fare, stavolta la sorpresa è stata al contrario. IMFD, che mi aveva servito ottimamente al ritorno, non funziona al viaggio di andata Terra Luna, o almeno non funziona allo stesso modo. Però in compenso rende il viaggio di ritorno assolutamente semplice e preciso, e non necssita neanche di usare Align Plane perchè il controllo del livellamento dei piani lo fa da solo addirittura guidandoti fin dalla fase di decollo. Ma andiamo con ordine:
(continua....)
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
orbeklit
Autore Tutorial
Autore Tutorial
avatar

Numero di messaggi : 401
Località : italia
Data d'iscrizione : 30.12.10

MessaggioTitolo: Re: Mission Report: Terra-Luna e ritorno su DG (un aiuto ai neofiti come me)   Mar 1 Feb 2011 - 19:42

TerryGroove ha scritto:
...IMFD, che mi aveva servito ottimamente al ritorno, non funziona al viaggio di andata Terra Luna, o almeno non funziona allo stesso modo....
Non funziona, o non lo sai ancora usare? confused 2
http://orbiteritalia.forumotion.com/t962-imfd-terra-luna-mid-course-correction-per-brighton-beach#15339
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
TerryGroove
Autore Tutorial
Autore Tutorial


Numero di messaggi : 306
Età : 49
Località : Tolentino - MC
Data d'iscrizione : 09.01.11

MessaggioTitolo: Re: Mission Report: Terra-Luna e ritorno su DG (un aiuto ai neofiti come me)   Mar 1 Feb 2011 - 20:21

No, No, è assolutamente più probabile che io non lo sappia usare, dico solo che non funziona con la procedura usata per il ritorno, che invece ho fatto alla perfezione. E siccome non ho avuto il tempo di approfondire la cosa, e siccome per l'andata avevo usato con successo transfer MFD mi sono chiesto perchè farsi tanti problemi, basta usare transfer all'andata e Interplanetary al ritorno. Poi se qualcuno mi spiega la procedura da usare anche per l'andata io ne sono felicissimo, visto che come ho detto, interplanetary è molto più accurato di Transfer e gestisce tra l'altro l'accensione in modo implementato. D'altra parte non escludo neanche che esista unaprocedura per poter fare anche il ritorno cn transfer MFD, ma è evidente che la mia ignoranza me ne impedisce l'uso.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
orbeklit
Autore Tutorial
Autore Tutorial
avatar

Numero di messaggi : 401
Località : italia
Data d'iscrizione : 30.12.10

MessaggioTitolo: Re: Mission Report: Terra-Luna e ritorno su DG (un aiuto ai neofiti come me)   Mar 1 Feb 2011 - 21:01

Per il Transfer MFD luna-terra, prova a selezionare:
REF: "sun";
SRC: "moon;
TGT: "earth".
Non ho mai provato, però, il Transfer MFD da luna a terra. Adesso uso solo IMFD e (meno) il Trans-X.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
TerryGroove
Autore Tutorial
Autore Tutorial


Numero di messaggi : 306
Età : 49
Località : Tolentino - MC
Data d'iscrizione : 09.01.11

MessaggioTitolo: Re: Mission Report: Terra-Luna e ritorno su DG (un aiuto ai neofiti come me)   Mar 1 Feb 2011 - 22:07

Andiamo con ordine, purtroppo avevo già scritto questa fase ma mia moglie è venuta a distrarmi e mi si è cancellato tutto. Quanta pazienza è necessaria all'uomo per vivere su questa terra!!!!! la prossima volta che vado sulla luna ci resto! Laugh
ricomincio daccapo sperando di farla altrettanto bene.

Mentre siete sulla rampa di lancio accendete l'MFD di sinistra e selezionate Interplanetary.
Vi apparirà la schermata di presentazione, ed accertatevi che si tratti della versione 5.5 (altrimenti potreste trovare differenze con quanto vi scrivo)
Adesso premete MNU in alto a destra e fra le varie opzioni che si presenteranno scegliete Course. Qindi premete PG e poi selezionate src sul lato destro del MFD e digitate Moon sulla finestra che si aprirà, quindi premete invio. Fatto ciò ripremete PG e con i tasti NXT e PRV selezionate EqI e premete il tasto set sempre a destra del MFD. Digitate 50 sulla finestra che si aprirà che sono i gradi di inclinazione equatoriale che desiderate avere all'arrivo (è possibile selezionare tutti i valori compresi fra i valori che leggete in basso MaxEqI e MinEqI). Digitato il valore premete invio e procedete ancora con Nxt per selezionare PeA. Premeta ancora Set e digitate il valore di peA desiderato, che io ho impostato a 200K (tenete conto che non verrà centrato alla perfezione, ma lo potrete correggere facilmente). Anche qui dpremete invio e procedete con nxt sul valore TEj. Questo è un valore di massima non fondamentale che il tutorial suggerisce di settare a 3600 ma va benissimo anche 4600. In pratica il computer non effettuerà l'accensione prima che sia trascorso questo tempo minimo e casomai si farà un orbita in più; poco male. Fatto questo avete impostato correttamente il programma Course che guiderà le altre applicazioni, quindi tornate sul tasto MNU e selezionate Surface Launch (continua....)
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
TerryGroove
Autore Tutorial
Autore Tutorial


Numero di messaggi : 306
Età : 49
Località : Tolentino - MC
Data d'iscrizione : 09.01.11

MessaggioTitolo: Re: Mission Report: Terra-Luna e ritorno su DG (un aiuto ai neofiti come me)   Mar 1 Feb 2011 - 22:38

Ora il programma gestirà anche la vostra fase di decollo. Controllate i seguenti valori sul display: Il valore Hed vi indica i gradi verso cui dovrete indirizzare la vostra prua non appena vi staccherete da terra, il valore EIn indica la discrepanza del vostro piano orbitale e se è giallo vuol dire che non va bene e il programma non darà il via all'accensione fino a che non entrerà in un valore tollerabile divenend di colore verde (meglio se lo portiate direttamente a 0.000). Anche la scritta in giallo Bad Plane in quel caso si spegnerà. A questo punto accendete i razzi sollevatori e cominciate a staccarvi lentamente da terra, quindi con gli RCS ROT ruotate la nave (tasti 1 e 3) fino alla prua scritta sul valore Hed. Vi consiglio di attivare sul MFD di destra la modalità surface da agganciare all'HUD prima di decollare, cos' vedrete in alto la bussola girevole e potrete arrestare la rotazione raggiunta la prua desiderata. Ora attivate i motori principali ed alzate un pò la prua senza cambiare direzione, e spegnete piano piano i razzi sollevatori. A questo punto vedrete il valore EIn diventare immediatamente verde e avvicinarsi allo zero Se vedete che oltrepassa il valore 0 e riprende a discostarsi da zero sul territorio opposto effettuate piccoli aggiustamenti di direzione cercando di spostare la prua dalla parte che riporta il valore verso lo zero. In ogni caso se vi attestate su un valore di 0.3, o 0.4 va bene lo stesso intanto perchè è un valore comunque accettato dal programma di lancio (basta che sia verde e non compaia la scritta bad plane) poi perchè lo potrete facilmente correggere una volta terminata la fase oms1 con gli RCS LIN e i tasti 1 e 3 fino a portarlo facilmente a 0.00. Quindi non lo guardate più di tanto, perchè nel frattempo dovete guardare anche il valore ApA per terminare la fase oms1 al punto giusto, cioè terminare l'accensione al valore desiderato. Qui il programma suggerisce 150k, ma secondo me è uguale se salite anche di più, in ogni caso vi consiglio di spostarvi sul valore Alt e di premere set per allinearlo con la quota effettivamente raggiunta.
Comunque per avere più tempo per le manovre io preferisco sempre non effettuare una spinta massima, regolatevi voi. Finita la fase oms1 potete selezionare orbit sul MFD di destra, ed agganciarlo all'HUD. Quindi mettetevi in direzione Prograda e aspettate di raggiungere l'ApA per effettuare l'accensione oms2 e stabilizzare l'orbita. come ho gia detto, tra le due fasi c'e il tempo di aggiustare il valore EIn con i linear RCS, ma fatelo ovviamente quando ancora siete in modalità surface e possibilmente ben allineati all'orizzonte.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
TerryGroove
Autore Tutorial
Autore Tutorial


Numero di messaggi : 306
Età : 49
Località : Tolentino - MC
Data d'iscrizione : 09.01.11

MessaggioTitolo: Re: Mission Report: Terra-Luna e ritorno su DG (un aiuto ai neofiti come me)   Mar 1 Feb 2011 - 23:35

A questo punto se tutto ha funzionato siete su un orbita circolare, con un EIn di valore 0 pronti per effettuare il trasferimento. Dunque ripremete MNU in alto a sinistra del display e selezionate orbit-eject. Si aprirà la pagina della funzionalità desiderata. Qui, in alto a destra troverete probabilmente un opzione chiamata Higer Orbit, che dovrebbe essere di default. (ma potreste trovare anche Lower orbit o Base approach o sling shot o Course). selezionatela con i tasti Nxt e Prv (ammesso che non sia già selezionata e pertanto di colore bianco) e ciclatela con i tasti + e - sempre a destra del display fino ad impostarla su Course. La funzione sottostante può essere settata solo su Realtime o Off-Axis, ma voi settatela su Realtime (il tutorial in realtà mi diceva di usare l'opzione prograde, ma evidentemente faceva riferimento ad una versione precedente che forniva anche questa funzione, assente in questa versione, ma in ogni caso Realtime funziona perfettamente.)
Quindi già che ci siete premete anche Prj per selezionare self che vi da un idea più chiara di cosa sta accadendo graficamente. A questo punto premete PG e poi premete AB in basso a destra del display. Vi comparirà una scritta Waiting con il tempo restante all'accensione. Non dovete fare più nulla, solo aspettare che il computer faccia tutto da solo e vi proietti verso la Terra. Potete anche accellerare il tempo ovviamente, ma quando mancano 200 secondi vi consiglio di portarlo a velocità reale, perchè il computer di li a poco azionera la manovra di attitude che può essere disturbata dall'aumento di velocità, portandovi all'accensione in una posizione scorretta. Per cui vi consiglio di far trascorrere gli ultimi 200 secondi in tempo reale, e anche l'accensione la terrei così.
Nel frattempo sul display di destra selezionerei ancora interplanetary e sul menù selezionerei map. quindi ciclerei il tasto mod fino ad ottenere il Re-entry display, non prima però di aver selezionato Earth come ref. Qui vedrete subito il risultato e la precisione dell'accensione rispetto ai valori da voi impostati. Vedrete infatti il valore PeA che non sarà uguale a quello che voi avevate richiesto, ma in questa fase potete ancora fare una piccolissima correzione posizionando la vostra nave in modalità prograde e facendo un accensione con gli rcs linear in avanti se lo volete alzare e indietro se lo volete abbassare. (se durante la manovra vi dovessero sparire alcuni dati, allora vuol dire che avete corretto troppo e pertanto consiglierei di ritornare indietro spingendo dalla parte opposta a quella che stavate usando anche se in realtà credo che non dovrebbe succedere nulla di grave perchè in orbita ci dovreste entrare lo stesso). Il resto delle correzioni fatele in prossimità della terra con la stessa procedura che avete usato per quelle fatte nel viaggio d'andata, cioè con MFD Orbit accellerando o frenando a seconda delle necessità come spiegato nelle sezioni precedenti ricordandosi però dell'effetto paradosso che vi accennavo. Per il momento è tutto, tornerò presto per concludere il report con la fase di rientro e atterraggio.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: Mission Report: Terra-Luna e ritorno su DG (un aiuto ai neofiti come me)   

Tornare in alto Andare in basso
 
Mission Report: Terra-Luna e ritorno su DG (un aiuto ai neofiti come me)
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 3Andare alla pagina : 1, 2, 3  Seguente
 Argomenti simili
-
» Nuovo Tutorial interattivo: Terra-Luna su DG-IV
» PREGHIERA DI SAN CIPRIANO PER IL RITORNO DELLA PERSONA AMATA
» ritorno ? :)
» Il parto e la luna
» REPORT e SISTRI

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Forum Orbiter Italia :: Orbiter Space Flight Simulator :: Forum Principianti-
Andare verso: