CLICCA QUI PER SCARICARE ORBITER 2016
 
IndiceIndice  FAQFAQ  LinkLink  CercaCerca  RegistratiRegistrati  Accedi  
Accedi
Nome utente:
Password:
Connessione automatica: 
:: Ho dimenticato la password
FOI è sui social
Parole chiave
Eridanus SPACE ummu autofcs Soyuz apollo Shuttle Skin Mercurio TransX OrbiterSound aurora lander IMFD AMSO Nassp mars Fausto XRSound tutorial Rientro installare d3d9 Antares DGIV jarvis
Siti amici
AstronautiNEWS

ForumAstronautico

Orbiter Forum

Tuttovola
Ultimi argomenti
» Più di un mese senza post??
Arrivare in orbita EmptyDa Ripley Gio 13 Giu 2019 - 17:14

» Lander Lunare Abitabile Arcturus - sviluppo
Arrivare in orbita EmptyDa Pete Conrad Ven 10 Mag 2019 - 11:32

» AMSO 1.22 rilasciato
Arrivare in orbita EmptyDa Francy03 Mer 24 Apr 2019 - 18:08

» D3D9 - il client grafico di Jarmonik
Arrivare in orbita EmptyDa Ripley Mar 9 Apr 2019 - 0:10

» [c++] Sun Tracking e Ricarica tramite pannelli
Arrivare in orbita EmptyDa simone Lun 8 Apr 2019 - 10:56

» Pegasus - Problema equipaggi UMMU
Arrivare in orbita EmptyDa Ripley Gio 21 Mar 2019 - 21:47

» Nuova versione BETA di Orbiter
Arrivare in orbita EmptyDa Ripley Gio 14 Mar 2019 - 22:21

» Sviluppo Lander Omega
Arrivare in orbita EmptyDa simone Mer 13 Mar 2019 - 13:53

» Utenti Attivi
Arrivare in orbita EmptyDa simone Mer 13 Mar 2019 - 13:17

» Rinascita FOI
Arrivare in orbita EmptyDa simone Mer 13 Mar 2019 - 13:07

» Serie TV - The Expanse
Arrivare in orbita EmptyDa Dany Mar 12 Mar 2019 - 13:36

» ciao a tutti!
Arrivare in orbita EmptyDa Ripley Mar 5 Mar 2019 - 16:45

» Prima configurazione X-Plane 11 con 8 monitor (da verificare)
Arrivare in orbita EmptyDa Paolo Lun 4 Mar 2019 - 17:48

» Aggiornamento vettori FOI
Arrivare in orbita EmptyDa Franz Lun 4 Mar 2019 - 17:25

» Donamy and Thorton's International Space Station for Orbiter 2016
Arrivare in orbita EmptyDa fred18 Lun 25 Feb 2019 - 0:10

» Nuove nuvole L10 per Orbiter2016
Arrivare in orbita EmptyDa Ripley Lun 18 Feb 2019 - 11:19

» Reentry
Arrivare in orbita EmptyDa Ripley Lun 18 Feb 2019 - 10:44

» Apollo 11: immagini inedite riscoperte dopo 50 anni
Arrivare in orbita EmptyDa Ripley Mar 29 Gen 2019 - 15:26

» EarthL10
Arrivare in orbita EmptyDa Ash Gio 10 Gen 2019 - 16:36

» [Risolto] Assottigliare linee Hud display
Arrivare in orbita EmptyDa Ash Mer 9 Gen 2019 - 19:11

» Problemi installazione KSP da Steam
Arrivare in orbita EmptyDa Franz Lun 31 Dic 2018 - 9:30

» Buon Natale...... Un po' in ritardo
Arrivare in orbita EmptyDa Ripley Gio 27 Dic 2018 - 19:43

» Supporto HOTAS
Arrivare in orbita EmptyDa Francy03 Sab 15 Dic 2018 - 16:55

» [WIP] Missione San Marco 1
Arrivare in orbita EmptyDa Francy03 Gio 13 Dic 2018 - 14:54

» Tutorial creazione mesh
Arrivare in orbita EmptyDa Franz Mer 12 Dic 2018 - 21:42

Contatore Visite

Condividi
 

 Arrivare in orbita

Andare in basso 
AutoreMessaggio
apollo13
Admin
Admin
apollo13

Numero di messaggi : 335
Età : 40
Località : Sonnino (Latina)
Data d'iscrizione : 04.12.08

Arrivare in orbita Empty
MessaggioTitolo: Arrivare in orbita   Arrivare in orbita EmptyMar 6 Gen 2009 - 3:39

COME ARRIVARE IN ORBITA


Download Tutorial Formato PDF


La prima cosa da imparare, per utilizzare al meglio questo fantastico simulatore di volo spaziale, è saper mettere in orbita una nave.
Per “mettere in orbita” si intende portare una nave, nel caso del nostro pianeta, fuori dalla propria atmosfera e fare il modo che essa non ricada attirata dalla sua forza di gravità.
Tutto questo si traduce in :
Decollare,puntare il muso verso l’alto, vincere la forza di gravità per uscire dall’atmosfera,raggiungere una velocità tale che la nostra orbita non impatti più in nessun punto la nostra atmosfera (o più precisamente fare il modo che l’altezza del nostro perigeo sia sopra l’atmosfera terrestre).


Arrivare in orbita Atmosf10


Prima di iniziare il nostro tutorial, voglio chiarire il significato di alcuni termini che incontreremo.
Per Apogeo si intende il punto più alto della nostra orbita.
Per Perigeo si intende il punto più basso della nostra orbita.
Apogeo e Perigeo, come è facile intuire, si trovano sempre uno all’opposto dell’altro.
L’eccentricità (Ecc) è un valore che descrive come è fatta un’orbita (figura in basso); più esso è vicino allo zero, più l’orbita è circolare. Al contrario, più si avvicina al valore uno, più l’orbita assume una forma ellittica. Per valori uguali e superiori ad uno, l’orbita si apre, diventando un’iperbole.
Nel primo caso, quando l’eccentricità di un’orbita è prossima allo zero, l’Apogeo e il Perigeo assumono quasi la stessa altezza; nel secondo caso, quando essa è prossima al valore uno, i due punti sono molto distanti trà loro; nel terzo caso, quando l’Ecc è uguale o superiore ad uno, l’orbita ha solo un punto, il Perigeo, perché essa si apre e diventa un’iperbole. Le orbite con eccentricità maggiore di uno vengono usate per i viaggi interplanetari.




Arrivare in orbita Ecc10


Allora, per prima cosa dobbiamo caricare uno scenario di orbiter. Per questo tutorial utilizzeremo il DeltaGlider, che è una nave per principianti. Lanciamo l’eseguibile di Orbiter, spostiamoci su DeltaGlider e lanciamo lo scenario chiamata “DG-S ready for take-off” come nella figura sotto :



Arrivare in orbita Carica10


Ok, aspettiamo che orbiter si carichi e ci ritroveremo a bordo pista pronti per decollare!!
Decolliamo,ritiriamo il carrello (tasto G), puntiamo verso EST facendo riferimento al compasso sulla parte superiore dell’ HUD o su uno dei due display MFD settato su SURFACE e alziamo il muso della nave fino ad un beccheggio di 50°.
Man a mano che saliamo, noteremo che la nostra nave comincerà a comportarsi in modo anomalo. Questo è dovuto al fatto che la pressione atmosferica diminuisce. Uno degli effetti che noterai sarà la perdita di risposta del comando di beccheggio, per intenderci, avrai una bassa risposta della nave nello spostamento verticale del muso. Questo induce ad un lento spostamento dell’indicatore di volo verso il basso ed a una graduale perdita di risposta di tutti i piani di comando di volo aerodinamici.




Arrivare in orbita Muso10


A circa 30 KM di altezza, la vostra nave tenderà ad abbassare il muso anche se voi state tirando completamente indietro la cloche. A questo punto bisogna attivare gli RCS (Sistema di Controllo a Reazione) ciccando una volta con il tasto destro del mouse sull’apposito selettore o premendo [CTRL] + [/]Numpad. Da ora controllerete la vostra nave con “piccoli propulsori di atteggiamento” posti in diversi punti della nave.



Arrivare in orbita Rcs10


Ora portate il muso della nave a circa 20° di beccheggio. Dopo aver lasciato la parte più densa dell’atmosfera bisogna guadagnare la velocità tangenziale per poter realizzare l’orbita, per far ciò fate il modo che l’indicatore di direzione di volo sia in prossimità di 0°.

Ora è arrivato il momento di attivare su uno dei due display MFD il modo ORBIT.




Arrivare in orbita Mfdorb10


Questo display mostra la figura della tua orbita corrente (cerchio verde) rispetto alla superficie del pianeta (cerchio grigio), insieme ad una lista di parametri orbitali lungo la parte sinistra del display. Devi commutare, premendo il tasto PRJ, il settaggio del display in modo che indichi SHP, come nella figura, sull’angolo destro superiore.
A questo punto, sicuramente la tua orbita sarà un ellisse piuttosto eccentrico, che generalmente si trova sotto la superficie della terra. Questo significa che sei su una traiettoria balistica, piuttosto che su un’orbita stabile. Quindi man a mano che guadagnerai velocità tangenziale, l’orbita comincerà ad espandersi. Una volta che la curva verde è completamente sopra la superficie del pianeta, sarai entrato in un’orbita sicura e stabile (figura sotto).



Arrivare in orbita Mfdorb11


A questo punto, le informazioni più importanti da guardare nel Display MFD dell’orbita sono la velocità orbitale (Vel) ed il raggio di Apoapsis (Apogeo) (ApR). Per entrare in un’orbita bassa (LEO), dovrai avere una velocità di almeno 7800 m/s. Una volta raggiunto questo valore, vedrai che l’orbita aumenterà velocemente sopra la superficie terrestre. Allo stesso modo, la distanza dell’Apogeo (ApR) comincerà ad aumentare. Continua a tenere accesi i tuoi motori fino a che l’ApR non raggiunga circa 6.670M, che corrispondono ad un’altezza di circa 300KM. Ora spegnete i motori.
Ora siamo quasi in orbita. Tutto ciò che rimane da fare è di sollevare il Perigeo (PeR) ad un’altezza stabile. Questa operazione viene fatta in modo ottimale quando ci troviamo in prossimità dell’Apogeo. Ciò dovrebbe accadere a circa metà orbita dalla tua posizione attuale (o a circa 45 minuti). Nel frattempo puoi ammirare il panorama esterno spostandoti su una vista esterna.
Ora è arrivato il momento di cambiare il display HUD dal modo Surface al modo Orbit. Basta ciccare sul pulsante “OBT” posizionato sulla parte superiore sinistra nel pannello strumenti o più semplicemente premendo il tasto (H) della tastiera



Arrivare in orbita Obt10


In questo modo, il display HUD si allineerà rispetto al piano orbitale, invece che al piano orizzontale della nave e la scala indicherà l’azimut del proprio angolo orbitale. Inoltre verranno visualizzati gli indicatori del PROGRADE (senso del proprio vettore di velocità orbitale) e di RETROGADE (senso opposto).




Arrivare in orbita Hudsrf10



Arrivare in orbita Hudorb10



Arrivare in orbita Progra10


Quando sei abbastanza vicino al tuo Apogeo, posiziona la tua nave in modalità PROGRADE. Tu puoi controllare quanto tempo manca all’Apogeo controllando il valore ApT visualizzato sul Display MFD settato su ORBIT. Ti ricordo che, nel caso tu sia ancora troppo lontano, puoi accelerare il tempo premendo il tasto (T), e ridurlo di nuovo premendo il tasto (R).
Per posizionarti in modalità PROGRADE, puoi farlo manualmente utilizzando il sistema RCS, ma ti consiglio di utilizzare il sistema automatico di posizionamento, semplicemente premendo il pulsante PROGRADE posizionato sulla destra del pannello degli strumenti o premendo il tasto [.




Arrivare in orbita Pulspr10


Ora, se siete in prossimità dell’Apogeo, è il momento di accendere i motori per l’inserzione finale nell’orbita. I due parametri da tenere sotto controllo sono l’ Ecc e il PeR. Il valore dell’eccentricità dovrà essere il più vicina allo zero possibile, rendendo l’orbita il più circolare possibile, mentre il valore del raggio PeR si avvicinerà a quello del ApR. Non appena il valore Ecc sarà prossimo allo zero, spegnete i motori. Potete anche disattivare il posizionamento automatico in modalità PROGRADE.

CONGRATULAZIONI, SEI SU UN’ORBITA STABILE, SICURA E CIRCOLARE.

Vorrei fare un’ultima considerazione:
sul Display MFD in modo ORBIT, c’è un pulsante DST.
I valori PeR e ApR ti mostrano l’altezza del Perigeo e dell’Apogeo dal centro della terra. Premendo il pulsante DST, quei valori cambieranno da PeR, ApR, Rad in PeA, ApA e Alt. A questo punto essi ti mostreranno rispettivamente la distanza del tuo Perigeo, Apogeo e quota rispetto alla superficie del pianeta.

_________________________________________________
Houston, We Have a Problem!!!!
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo http://www.orbiteritalia.forumotion.com
 
Arrivare in orbita
Torna in alto 
Pagina 1 di 1

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Forum Orbiter Italia :: Orbiter Space Flight Simulator :: Tutorial :: Principiante-
Vai verso: