CLICCA QUI PER SCARICARE ORBITER 2016
 
IndiceIndice  FAQFAQ  LinkLink  CercaCerca  RegistratiRegistrati  Accedi  
Accedi
Nome utente:
Password:
Connessione automatica: 
:: Ho dimenticato la password
FOI è sui social
Parole chiave
luna launchpad apollo jarvis Basesync d3d9 texture lander marte AMSO allunaggio Nassp XRSound azimuth autofcs Aerobrakemfd multiplayer DGIV TransX OrbiterSound Rientro lola IMFD Antares Mercurio Shuttle
Siti amici
AstronautiNEWS

ForumAstronautico

Orbiter Forum

Tuttovola
Ultimi argomenti
» SoundBridge
Da Ripley Mer 12 Set 2018 - 20:36

» Nuova versione BETA di Orbiter
Da Ripley Mer 12 Set 2018 - 11:53

» Un timer LUA per i lanci
Da Ripley Mer 5 Set 2018 - 22:50

» Alle otto della sera: dalla Terra alla Luna
Da Ripley Lun 3 Set 2018 - 11:32

» Utenti Attivi
Da Ripley Sab 18 Ago 2018 - 11:41

» Video Tutorial Missione Apollo 8
Da Tiger14 Mer 8 Ago 2018 - 13:19

» [WIP] Missione San Marco 1
Da Franz Mar 7 Ago 2018 - 10:44

» Scoperta acqua liquida (sotterranea) su Marte
Da Ripley Mer 25 Lug 2018 - 17:17

» Press kit delle missioni simulate
Da Ripley Dom 15 Lug 2018 - 20:22

» Costruiranno uno spazioporto per suborbitali a Taranto?
Da Ripley Sab 7 Lug 2018 - 19:38

» Orbiter 2016 Android 8
Da Ripley Sab 7 Lug 2018 - 18:55

» ModuleMessagingExt v2
Da Ripley Lun 25 Giu 2018 - 10:36

» D3D9 - il client grafico di Jarmonik
Da Ripley Mer 20 Giu 2018 - 20:13

» Risorse per l'ambiente di sviluppo Visual Studio 2017 (in Win10)
Da Ripley Gio 10 Mag 2018 - 16:03

» Conversione carichi DGIV- UCGO
Da Franz Sab 21 Apr 2018 - 19:55

» Domanda punti di Lagrange
Da Ripley Gio 19 Apr 2018 - 7:56

» Addon russi di igel e Thorton incompatibili con Orbiter2016?
Da Ripley Mer 18 Apr 2018 - 14:34

» X-Plane 11
Da masdeca Mer 18 Apr 2018 - 11:57

» "Starlab" space station
Da Franz Lun 16 Apr 2018 - 21:53

» Come si mette nasa tv?
Da Francy03 Sab 14 Apr 2018 - 18:16

» Vista interna Delta Glider
Da Franz Ven 13 Apr 2018 - 18:07

» Nuova versione di TransX (Enjo)
Da Ripley Lun 9 Apr 2018 - 15:48

» BaseSync MFD
Da Ripley Dom 8 Apr 2018 - 20:08

» BurnTimeCalc MFD
Da Ripley Ven 6 Apr 2018 - 1:20

» Launch MFD
Da Ripley Ven 6 Apr 2018 - 0:51

Argomenti simili
Contatore Visite

Condividi | 
 

 Missione ER-004

Andare in basso 
Vai alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7  Seguente
AutoreMessaggio
Fausto
Admin
Admin
avatar

Numero di messaggi : 7088
Età : 35
Località : Arcore (Milano)
Data d'iscrizione : 27.06.09

MessaggioTitolo: Re: Missione ER-004   Lun 4 Mar 2013 - 17:56

Ripley ha scritto:
DOPO il touchdown? Allora quasi non sono più aerofreni!! C'è un motivo particolare?

Su Eridanus gli aerofreni hanno la funzione di aiutare l'arresto del mezzo dopo il touchdown, e sostituiscono praticamente i paracaduti nell'aiutare la frenata

_________________________________________________

Dategli una grande sfida, una che sembra impossibile. Dategli il desiderio di vincerla. Unite le due cose, e l'essere umano è capace di tutto

Jim Lovell
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Andrew
Add-on Developer
Add-on Developer
avatar

Numero di messaggi : 5955
Età : 41
Località : Pavia/Torino
Data d'iscrizione : 03.12.09

MessaggioTitolo: Re: Missione ER-004   Lun 4 Mar 2013 - 17:59

Ripley ha scritto:
Fausto ha scritto:
...Gli aerofreni si attivano con CTRL-B ma solo dopo il touchdown!
DOPO il touchdown? Allora quasi non sono più aerofreni!! C'è un motivo particolare?

Probabilmente mi sbaglio, anzi sicuramente roll laugh ma non mi ricordo di aver mai visto lo Shuttle aprire gli aerofreni prima del contatto con la pista. Gli aerofreni dissipano moltissima velocità che poi non puoi più recuperare (lo Shuttle è un aliante), quindi mi sembra ragionevole non usarli se non in caso di assoluta necessità... se la discesa è nominale, probabilmente non ce n'è bisogno. Poi ripeto, magari sono io che mi ricordo male sweat drop
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
wolf
Astronauta
Astronauta


Numero di messaggi : 184
Età : 50
Località : Milano
Data d'iscrizione : 04.10.10

MessaggioTitolo: Re: Missione ER-004   Lun 4 Mar 2013 - 18:03

Fausto ha scritto:
Wolf, stasera ti passo iil pacchetto, ma non funziona senza le modifiche della dll di Eridanus.. sarebbe meglio aspettare fino a quando non rilascerò la nuova versione entro la fine della settimana.

Gli aerofreni si attivano con CTRL-B ma solo dopo il touchdown!
Come ritieni più opportuno Fausto, nessun problema (posso testarlo anche dopo la release ufficiale se non c'é urgenza)
Per quanto riguarda gli aerofreni sarebbe molto utile poterli usare in volo e non solo a terra pensi che tale funzione si possa implementare o richiede troppo lavoro?
PS in effetti quello che dice Ripley in proposito mi vede d'accordo: lo Shuttle non potrebbe mai rientrare e atterrare senza aerofreni (anche se esiste una procedura di emergenza chiamata "stuck speedbrake" in caso di blocco-malfunzionamento dello stesso)
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
wolf
Astronauta
Astronauta


Numero di messaggi : 184
Età : 50
Località : Milano
Data d'iscrizione : 04.10.10

MessaggioTitolo: Re: Missione ER-004   Lun 4 Mar 2013 - 18:11

Andrew ha scritto:
Probabilmente mi sbaglio, anzi sicuramente ma non mi ricordo di aver mai visto lo Shuttle aprire gli aerofreni prima del contatto con la pista. Gli aerofreni dissipano moltissima velocità che poi non puoi più recuperare (lo Shuttle è un aliante), quindi mi sembra ragionevole non usarli se non in caso di assoluta necessità... se la discesa è nominale, probabilmente non ce n'è bisogno. Poi ripeto, magari sono io che mi ricordo male

Lo Shuttle usa l'aerofreno durante quasi tutta la fase di rientro, sia per stabilizzare il velivolo sia per controllare la discesa e la velocità in volo atmosferico. Raggiunto Mach 10 viene esteso all 81% per poi passare al 65% a Mach 3. Nella fase di avvicinamento finale, anche quando il pilota vola in manuale (sotto Mach 1) l'aerofreno resta sempre in modalità automatica e la sua apertura viene modulata in funzione dello stato della navetta (energeticamente parlando). In finale, cioé allineato alla pista prima dell'atterraggio viene modulato per mantenere la velocità di discesa di 300 nodi e non si chiude mai completamente, nemmeno durante la manovra di flare e di toccata. Dopo il touchdown infine viene apero al massimo per favorire la decelerazione.
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Mir
Specialista
Specialista
avatar

Numero di messaggi : 354
Età : 39
Località : Umbria
Data d'iscrizione : 11.12.11

MessaggioTitolo: Re: Missione ER-004   Lun 4 Mar 2013 - 18:27

Solo una curiosità: in questo caso, dato che l'orbita era comunque stabile, non sarebbe stato possibile verificare lo stato dello scudo termico tramite un EVA?
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo http://orbiteritalia.forumotion.com/
Matt44
Add-on Developer
Add-on Developer
avatar

Numero di messaggi : 1218
Età : 40
Località : Bergamo
Data d'iscrizione : 13.04.11

MessaggioTitolo: Re: Missione ER-004   Lun 4 Mar 2013 - 18:33

La manovra completa avrebbe dovuto comprendere anche quello, più che un EVA, un giro con il braccio robotico che dovrebbe essere dotato di telecamera.
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo http://asvo.jimdo.com/
wolf
Astronauta
Astronauta


Numero di messaggi : 184
Età : 50
Località : Milano
Data d'iscrizione : 04.10.10

MessaggioTitolo: Re: Missione ER-004   Lun 4 Mar 2013 - 18:34

Mir ha scritto:
Solo una curiosità: in questo caso, dato che l'orbita era comunque stabile, non sarebbe stato possibile verificare lo stato dello scudo termico tramite un EVA?
Probabilmente si ma l'opzione del rientro appena possibile è stata ritenuta la più sicura
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Andrew
Add-on Developer
Add-on Developer
avatar

Numero di messaggi : 5955
Età : 41
Località : Pavia/Torino
Data d'iscrizione : 03.12.09

MessaggioTitolo: Re: Missione ER-004   Lun 4 Mar 2013 - 18:35

wolf ha scritto:

Lo Shuttle usa l'aerofreno durante quasi tutta la fase di rientro, sia per stabilizzare il velivolo sia per controllare la discesa e la velocità in volo atmosferico. Raggiunto Mach 10 viene esteso all 81% per poi passare al 65% a Mach 3. Nella fase di avvicinamento finale, anche quando il pilota vola in manuale (sotto Mach 1) l'aerofreno resta sempre in modalità automatica e la sua apertura viene modulata in funzione dello stato della navetta (energeticamente parlando). In finale, cioé allineato alla pista prima dell'atterraggio viene modulato per mantenere la velocità di discesa di 300 nodi e non si chiude mai completamente, nemmeno durante la manovra di flare e di toccata. Dopo il touchdown infine viene apero al massimo per favorire la decelerazione.

Probabilmente non me ne ricordo perché non l'ho mai visto aperto al massimo in volo e quanto dici me lo conferma Big Grin
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Andrew
Add-on Developer
Add-on Developer
avatar

Numero di messaggi : 5955
Età : 41
Località : Pavia/Torino
Data d'iscrizione : 03.12.09

MessaggioTitolo: Re: Missione ER-004   Lun 4 Mar 2013 - 18:36

Mir ha scritto:
Solo una curiosità: in questo caso, dato che l'orbita era comunque stabile, non sarebbe stato possibile verificare lo stato dello scudo termico tramite un EVA?

Se la missione non prevede delle EVA (questa mi pare non ne prevedesse), le tute da EVA non vengono imbarcate. tongue 2
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
wolf
Astronauta
Astronauta


Numero di messaggi : 184
Età : 50
Località : Milano
Data d'iscrizione : 04.10.10

MessaggioTitolo: Re: Missione ER-004   Lun 4 Mar 2013 - 18:38

Matt44 ha scritto:
La manovra completa avrebbe dovuto comprendere anche quello, più che un EVA, un giro con il braccio robotico che dovrebbe essere dotato di telecamera.
In realtà, in mancanza di una telecamera o addirittura di un braccio robotico, si sarebbe potuta ipotizzare un EVA per ispezionare lo scudo termico. Tale ipotesi è stata ritenuta possibile, ancorché molto rischiosa per gli astronauti, dalla commisione d'inchiesta (CAIB) sull'incidente del Columbia (che appunto non disponeva di RMS)
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
wolf
Astronauta
Astronauta


Numero di messaggi : 184
Età : 50
Località : Milano
Data d'iscrizione : 04.10.10

MessaggioTitolo: Re: Missione ER-004   Lun 4 Mar 2013 - 18:40

Andrew ha scritto:
Se la missione non prevede delle EVA (questa mi pare non ne prevedesse), le tute da EVA non vengono imbarcate.

In questo caso le cose si fanno un po' più complicate.. decisamente non era la loro giornata (mi riferisco all'equipaggio di ER-004)
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Matt44
Add-on Developer
Add-on Developer
avatar

Numero di messaggi : 1218
Età : 40
Località : Bergamo
Data d'iscrizione : 13.04.11

MessaggioTitolo: Re: Missione ER-004   Lun 4 Mar 2013 - 18:40

Il braccio robotico c'è Very Happy forse era imbarcata pure la prolunga. Come ha detto Andrew, erano le tute EVA che non erano imbarcate.
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo http://asvo.jimdo.com/
Andrew
Add-on Developer
Add-on Developer
avatar

Numero di messaggi : 5955
Età : 41
Località : Pavia/Torino
Data d'iscrizione : 03.12.09

MessaggioTitolo: Re: Missione ER-004   Lun 4 Mar 2013 - 18:41

Comunque aprire quell'aerofreno all'81% a MACH 10 mi risulta strano... roba da strapparlo via. Fonte di questi dati?
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Andrew
Add-on Developer
Add-on Developer
avatar

Numero di messaggi : 5955
Età : 41
Località : Pavia/Torino
Data d'iscrizione : 03.12.09

MessaggioTitolo: Re: Missione ER-004   Lun 4 Mar 2013 - 18:44

Matt44 ha scritto:
Il braccio robotico c'è Very Happy forse era imbarcata pure la prolunga. Come ha detto Andrew, erano le tute EVA che non erano imbarcate.

Come mi pare abbia detto Fausto, non era prevista la prolunga con telecamera perché per questo volo la verifica dello scudo termico era prevista tramite la ISS e pitching maneuvre.

Comunque adesso mi sembra che si stia facendo il processo a ogni singola scelta fatta durante la simulazione roll laugh Si poteva senz'altro gestire in diversi modi ma ricordiamoci che è stata la prima volta che abbiamo affrontato un problema grave ed è stato necessario improvvisare un piano di volo praticamente in tempo zero... date un po' di respiro a Fausto roll laugh

P.S.
senza polemica con nessuno eh! Sia chiaro! Thumb Up 2
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Matt44
Add-on Developer
Add-on Developer
avatar

Numero di messaggi : 1218
Età : 40
Località : Bergamo
Data d'iscrizione : 13.04.11

MessaggioTitolo: Re: Missione ER-004   Lun 4 Mar 2013 - 18:46

Andrew ha scritto:
Come mi pare abbia detto Fausto, non era prevista la prolunga con telecamera perché per questo volo la verifica dello scudo termico era prevista tramite la ISS e pitching maneuvre.

Avevo sentito che parlava del braccio robotico ma non avevo capito che non ci fosse la prolunga e non pensavo non ci fosse la telecamere... ma questa missione è stata pesantemente segnata in ogni sua parte Very Happy Se si provava a simulare un incidente non sarebbe venuto così bene!
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo http://asvo.jimdo.com/
Andrew
Add-on Developer
Add-on Developer
avatar

Numero di messaggi : 5955
Età : 41
Località : Pavia/Torino
Data d'iscrizione : 03.12.09

MessaggioTitolo: Re: Missione ER-004   Lun 4 Mar 2013 - 18:51

O forse c'era la prolunga ma non la telecamera... insomma riprese non se ne potevano fare, mettiamola così roll laugh
In effetti è andato tutto storto e tutto insieme Diavolo
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Matt44
Add-on Developer
Add-on Developer
avatar

Numero di messaggi : 1218
Età : 40
Località : Bergamo
Data d'iscrizione : 13.04.11

MessaggioTitolo: Re: Missione ER-004   Lun 4 Mar 2013 - 18:53

Una cosa molto importante, segnare il 3 marzo come giornata nera per FOI... e già che ci siamo, Fausto e Vittorio dovrebbero programmare per la 200 puntata un documentario, o qualsiasi altra cosa, ma NON un lancio Very Happy
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo http://asvo.jimdo.com/
Andrew
Add-on Developer
Add-on Developer
avatar

Numero di messaggi : 5955
Età : 41
Località : Pavia/Torino
Data d'iscrizione : 03.12.09

MessaggioTitolo: Re: Missione ER-004   Lun 4 Mar 2013 - 18:57

Lesson learned:

una tra le misure di sicurezza per il futuro dovrebbe essere di dotare Eridanus di telecamera e di almeno una tuta EVA come standard per ogni volo, anche quando non ne è prevista la necessità in condizioni normali.
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
wolf
Astronauta
Astronauta


Numero di messaggi : 184
Età : 50
Località : Milano
Data d'iscrizione : 04.10.10

MessaggioTitolo: Re: Missione ER-004   Lun 4 Mar 2013 - 19:09

Andrew ha scritto:
Comunque aprire quell'aerofreno all'81% a MACH 10 mi risulta strano... roba da strapparlo via. Fonte di questi dati?
Dai un occhio qui: dal menu' scegli Generic data files/Entry Cheklist e vai a pag. 4-4 e seguenti
http://www.nasa.gov/centers/johnson/news/flightdatafiles/index.html
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Pete Conrad
Add-on Developer
Add-on Developer
avatar

Numero di messaggi : 4621
Età : 55
Località : Trieste
Data d'iscrizione : 05.01.10

MessaggioTitolo: Re: Missione ER-004   Lun 4 Mar 2013 - 20:44

Posso spezzare (da co-progettista) una lancia sul discordo degli aerofreni?
Eridanus è più piccolo e più leggero dello Shuttle, ha una inerzia nettamente minore e quindi perde velocità più facilmente. Se lo Shuttle era "a flying brick" (un mattone volante) Eridanus è "a flying tile" (una mattonella volante), quindi è più facile fermarlo e fargli perdere correttamente velocità. Di conseguenza, e vista anche la disposizione dei timoni, abbiamo optato per eliminare gli aerofreni in volo e mantenere solo la funzione aerofreno a terra una volta effettuato il touchdown.

Non dimentichiamo una cosa; nella progettazione di Eridanus abbiamo imparato dallo Shuttle, eliminando il superfluo e mantenendolo più piccolo e leggero. Perciò ci possiamo permettere varie "licenze poetiche" (che licenze in realtà non sono).

Sto pensando piuttosto seriamente a questo punto ad una modifica del braccio robotico, che attualmente è corto (ecco il perché della prolunga). Si potrebbe inglobare la prolunga direttamente nel braccio (e mantenere sempre a bordo il Boom Sensor System), ma non so come reagirebbe Fausto all'idea di toccare ulteriormente la dll.
Altra ipotesi che ho fatto è quella di unire il Boom Sensor System alla prolunga, in modo da avere entrambi in un unico pezzo. Ciò avrebbe inoltre il vantaggio di poter addirittura allungare a piacimento il campo di azione della telecamera.


(Vi faccio una confessione: a me l'idea che Eridanus viaggiasse senza il EBSS mi faceva paura, ma prima di ieri non volevo dire nulla. Sarebbe stato meglio lo avessi detto a voce alta anziché solo pensato)
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Fausto
Admin
Admin
avatar

Numero di messaggi : 7088
Età : 35
Località : Arcore (Milano)
Data d'iscrizione : 27.06.09

MessaggioTitolo: Re: Missione ER-004   Lun 4 Mar 2013 - 21:00

La soluzione della prolunga inglobata nel braccio robotico principale è la più appropriata! La DLL la tocco volentieri a questo punto, mi piacerebbe anche includere tutte le funzionalità che ci sono in Shuttle Fleet le quali permetterebbero una facilità di manovra molto buona.

Ho davanti a me una full immersion tra Antares ed Eridanus... roll laugh

_________________________________________________

Dategli una grande sfida, una che sembra impossibile. Dategli il desiderio di vincerla. Unite le due cose, e l'essere umano è capace di tutto

Jim Lovell
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Fausto
Admin
Admin
avatar

Numero di messaggi : 7088
Età : 35
Località : Arcore (Milano)
Data d'iscrizione : 27.06.09

MessaggioTitolo: Re: Missione ER-004   Lun 4 Mar 2013 - 21:17

La diretta non commentata è iniziata: si parte da 150 km e a 50 minuti dall'atterraggio

_________________________________________________

Dategli una grande sfida, una che sembra impossibile. Dategli il desiderio di vincerla. Unite le due cose, e l'essere umano è capace di tutto

Jim Lovell
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
wolf
Astronauta
Astronauta


Numero di messaggi : 184
Età : 50
Località : Milano
Data d'iscrizione : 04.10.10

MessaggioTitolo: Re: Missione ER-004   Lun 4 Mar 2013 - 21:20

Vittorio a costo di sembrare un po' polemico ( e credimi non lo sono) mi permetto di dissentire sul peso-inerzia del velivolo. Ho usato pochissimo eridanus e quindi può darsi che mi siano sfuggiti alcune sue peculiarità aerodinamiche, quindi suppongo che l abbiate dotato di caratteristiche tali da rendere superfluo un aerofreno nella fase di volo. Inoltre, essendo eridanus una vostra (bellissima) creatura è chiaro che spetta solo a voi deciderne le caratteristiche.
Detto questo però vorrei fare una considerazione più generale: se la priorità è quella di creare una simulazione il più realistica possibile allora forse la necessità di un sistema frenante andrebbe valutata. In campo aeronautico non esiste velivolo che ne sia sprovvisto, non importa se pesa 2 tonnellate o 200, se è jet o turboelica o aliante, se l'efficienza alare è 5 o 50. È come costruire una vettura senza freni, semplicemente non è realistico..
Per quanto un velivolo sia leggero, manovrabile e con poca inerzia ci saranno sempre situazioni in cui avrà bisogno per rallentare (o perdere quota) di una resistenza aggiuntiva a quella generata dallo stesso in configurazione "pulita". Nel caso di uno spazioplano, essendo privo di flaps e slats,
restano due risorse: il carrello d'atterraggio (che ovviamente non si usa a questo scopo sulle navette spaziali) o un aerofreno. Altrimenti, se arrivi un po' alto e/o veloce.... Addio atterraggio!


Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Andrew
Add-on Developer
Add-on Developer
avatar

Numero di messaggi : 5955
Età : 41
Località : Pavia/Torino
Data d'iscrizione : 03.12.09

MessaggioTitolo: Re: Missione ER-004   Lun 4 Mar 2013 - 21:47

wolf ha scritto:
In campo aeronautico non esiste velivolo che ne sia sprovvisto

L'F-22 non ne è provvisto, tanto per fare il primo esempio che mi viene in mente. Naturalmente può impiegare le derive come aerofreno (come del resto fa anche lo Shuttle).
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
wolf
Astronauta
Astronauta


Numero di messaggi : 184
Età : 50
Località : Milano
Data d'iscrizione : 04.10.10

MessaggioTitolo: Re: Missione ER-004   Lun 4 Mar 2013 - 21:49

Infatti, anche quelli sono aerofreni, giusto?
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: Missione ER-004   

Torna in alto Andare in basso
 
Missione ER-004
Torna in alto 
Pagina 4 di 7Vai alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7  Seguente
 Argomenti simili
-
» SCENARIO TerryGroove II-aggiornato con XR5, Base ALPHA, e guida alla missione Marte
» Missione OTV-3 - X37B
» Missione "Efesto"
» Missione Juno verso Giove

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Forum Orbiter Italia :: Orbiter Live Missions :: Missioni Simulate-
Vai verso: