CLICCA QUI PER SCARICARE ORBITER 2016
 
IndiceIndice  FAQFAQ  LinkLink  CercaCerca  RegistratiRegistrati  Accedi  
Accedi
Nome utente:
Password:
Connessione automatica: 
:: Ho dimenticato la password
FOI è sui social
Parole chiave
Shuttle TransX Base Module manuale Aerobrake sound autofcs Missione jarvis OrbiterSound Nassp AMSO lander 2016 Fleet apollo Orbiter Antares Universal Flotta addon Rientro Basesync d3d9 Poderosa
Siti amici
AstronautiNEWS

ForumAstronautico

Orbiter Forum

Tuttovola
Ultimi argomenti
» Press kit delle missioni simulate
Da Ripley Dom 15 Lug 2018 - 20:22

» Costruiranno uno spazioporto per suborbitali a Taranto?
Da Ripley Sab 7 Lug 2018 - 19:38

» Orbiter 2016 Android 8
Da Ripley Sab 7 Lug 2018 - 18:55

» Utenti Attivi
Da Ripley Mar 3 Lug 2018 - 11:08

» ModuleMessagingExt v2
Da Ripley Lun 25 Giu 2018 - 10:36

» D3D9 - il client grafico di Jarmonik
Da Ripley Mer 20 Giu 2018 - 20:13

» Risorse per l'ambiente di sviluppo Visual Studio 2017 (in Win10)
Da Ripley Gio 10 Mag 2018 - 16:03

» [WIP] Missione San Marco 1
Da Dany Gio 26 Apr 2018 - 0:10

» Conversione carichi DGIV- UCGO
Da Franz Sab 21 Apr 2018 - 19:55

» Domanda punti di Lagrange
Da Ripley Gio 19 Apr 2018 - 7:56

» Addon russi di igel e Thorton incompatibili con Orbiter2016?
Da Ripley Mer 18 Apr 2018 - 14:34

» X-Plane 11
Da masdeca Mer 18 Apr 2018 - 11:57

» "Starlab" space station
Da Franz Lun 16 Apr 2018 - 21:53

» Come si mette nasa tv?
Da Francy03 Sab 14 Apr 2018 - 18:16

» Vista interna Delta Glider
Da Franz Ven 13 Apr 2018 - 18:07

» Nuova versione di TransX (Enjo)
Da Ripley Lun 9 Apr 2018 - 15:48

» BaseSync MFD
Da Ripley Dom 8 Apr 2018 - 20:08

» BurnTimeCalc MFD
Da Ripley Ven 6 Apr 2018 - 1:20

» Launch MFD
Da Ripley Ven 6 Apr 2018 - 0:51

» Glideslope 2 MFD
Da Ripley Gio 5 Apr 2018 - 8:53

» Rilasciato XRSound, il nuovo sistema audio
Da Ripley Lun 12 Mar 2018 - 12:42

» Sviluppo di una base italiana - Sede ASVI
Da Franz Gio 1 Mar 2018 - 10:47

» Dalla Terra alla Luna - Serie TV
Da m.a.s Dom 25 Feb 2018 - 22:21

» Problema con D3D9Client Beta 25.4
Da Pietrogramma Dom 25 Feb 2018 - 16:28

» Intervista (finta) a Samantha Cristoforetti
Da Pete Conrad Sab 24 Feb 2018 - 18:25

Argomenti simili
Contatore Visite

Condividi | 
 

 Atlantis re-entry (AutoFCS, Angle Of Attack, ecc...)

Andare in basso 
Vai alla pagina : Precedente  1, 2, 3
AutoreMessaggio
Ripley
Admin
Admin
avatar

Numero di messaggi : 4539
Età : 54
Località : Roma
Data d'iscrizione : 12.07.10

MessaggioTitolo: Re: Atlantis re-entry (AutoFCS, Angle Of Attack, ecc...)   Sab 6 Apr 2013 - 22:27

Mi riquoto, da questo stesso thread.
Ripley ha scritto:
...AFCS (secondo me, per una "svista" dei suoi programmatori) per funzionare fà affidamento sulla presenza di una certa linea nei file cfg di Orbiter.
Questa linea viene generata da Orbiter solo se nel file Orbiter.cfg (oppure Orbiter_NG.cfg, se si usano client grafici esterni) ci sta la seguente linea, che di default è impostata a FALSE:

EchoAllParams = TRUE

Ripley ha scritto:
...Mi piacerebbe però sapere da voi più esperti di Shuttle (e simili) se tutta la tiritera di configurazione di SF è aggiornata e/o ancora valida.

Intendo questa...
http://www.orbiterwiki.org/wiki/AutoFCS
...
Su OF dicono che quelle istruzioni sono ancora valide.

_________________________________________________
La mia pagina su Orbiter | Guida a Orbiter | Traduzioni e download | I miei add-on su OH | Video su Vimeo


Ultima modifica di Ripley il Dom 7 Apr 2013 - 18:17, modificato 1 volta
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo http://www.tuttovola.org
TerryGroove
Autore Tutorial
Autore Tutorial


Numero di messaggi : 306
Età : 50
Località : Tolentino - MC
Data d'iscrizione : 09.01.11

MessaggioTitolo: Re: Atlantis re-entry (AutoFCS, Angle Of Attack, ecc...)   Dom 7 Apr 2013 - 0:20

Ho modificato tutte le impostazioni secondo quanto mi hai suggerito e sottoposto all'attenzione, compresa la riga su orbiter.cfg spostata su True. Stasera ormai non ho tempo e non so se ne avrò domani, comunque controllerò, ma ho poca fiducia in verità. Fausto però queste cose le dovrebbe sapere perchè dando un occhiata alle missioni Eridanus mi sembra che usi questo sistema per guidare i rientri
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
TerryGroove
Autore Tutorial
Autore Tutorial


Numero di messaggi : 306
Età : 50
Località : Tolentino - MC
Data d'iscrizione : 09.01.11

MessaggioTitolo: Re: Atlantis re-entry (AutoFCS, Angle Of Attack, ecc...)   Dom 7 Apr 2013 - 10:50

Devo congratularmi assolutamente con Ripley, perchè l'ultima indicazione circa la linea di orbiter.cfg da modificare è stata semplicemente risolutiva. Ora il programma sembra proprio funzionare correttamente. Innanzi tutto trovo le basi selezionabili dall'elenco, poi la manovra è semplicemente perfetta.La nave resta negli strati alti dell'atmosfera molto a lungo, sfruttando la portanza per diminuire il rateo di discesa. Le S-Turns sono effettivamente caraterizzate da un angolo di bank anche superiore talvolta ai 90°. Addirittura, cosa che mi ha colpito, l'aereonave oltrepassa sistematicamente la base di destinazione per effettuare poi una lunghissima virata di ritorno, che lo porta anche a distanze molto considerevoli intorno ai 900k. Tuttavia è tutto calcolato al metro. Selezionando la corretta frequenza com/nav (114.2 per cape canaveral) l'allineamento con la pista e l'atterraggio sono impeccabili. Insomma, il tutto adesso appare veramente plausibile e realistico, cosa che, fatta a mano, era veramente difficile da riprodurre. Sarebbe necessario calcolare in tempo reale l'effetto della portanza per stabilire esattamente il giusto rateo di discesa. Altrimenti si finiva troppo lunchi o troppo corti. La cosa poi si potrebbe anche tentare, ma bisogna tener conto che è una manovra lunga e vi impegna parecchio tempo di attenzione. L'accensione di deorbit è avvenuta infatti alle ore 2:11, ad una quota (da me scelta) di 220k e ad una distanza di 18.44M. L'inizio della manovra di rientro è avvenuto a 120km di quota a circa 7-8M di distanza alle ore 2:35. La manovra poi dura circa 45 minuti, nei quali non dovete per forza rimanere incollati al pc.
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
TerryGroove
Autore Tutorial
Autore Tutorial


Numero di messaggi : 306
Età : 50
Località : Tolentino - MC
Data d'iscrizione : 09.01.11

MessaggioTitolo: Re: Atlantis re-entry (AutoFCS, Angle Of Attack, ecc...)   Dom 7 Apr 2013 - 11:38

freno un pò gli entusiasmi, ho appena sperimentato un mancato rientro. Evidentemente il programma ha delle criticità non risolte, e certe condizioni di rientro lo mandano in crisi. Riproverò e approfondirò.
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
wolf
Astronauta
Astronauta


Numero di messaggi : 184
Età : 50
Località : Milano
Data d'iscrizione : 04.10.10

MessaggioTitolo: Re: Atlantis re-entry (AutoFCS, Angle Of Attack, ecc...)   Lun 8 Apr 2013 - 12:30

TerryGroove ha scritto:
Addirittura, cosa che mi ha colpito, l'aereonave oltrepassa sistematicamente la base di destinazione per effettuare poi una lunghissima virata di ritorno, che lo porta anche a distanze molto considerevoli intorno ai 900k

Scusa ma che Shuttle stai usando per i rientri? se è SF allora il fatto di sorvolare la base e oltrepassarla di parecchie centinaia di miglia/Km NON è assolutamente normale. AutoFCS è assolutamente preciso e ti porta dritto sul punto d'intercettazione del HAC della pista selezionata da te per l'atterraggio, per poi eseguire l'allineamento per l'atterraggio (semmai si può dire che arriva un po' bassino di energia, a mio avviso credo per una possibile non ottimale "interfaccia" tra l'autospeedbrake di SF e AutoFCS. La cosa migliore infatti sarebbe usare lo speedbrake manualmente nella fase di acquisizione del HAC per evitare di arrivare bassi)

SE invece stai usando Atlantis ricorda che AutoFCS non è "tarato" per questo Shuttle e inevitabilmente il suo uso determinerà rientri non corretti o addirittura mancati rientri come hai descritto nell'ultimo post.
In sintesi è sconsigliabile usare AutoFCS con Atlantis!
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
TerryGroove
Autore Tutorial
Autore Tutorial


Numero di messaggi : 306
Età : 50
Località : Tolentino - MC
Data d'iscrizione : 09.01.11

MessaggioTitolo: Re: Atlantis re-entry (AutoFCS, Angle Of Attack, ecc...)   Lun 8 Apr 2013 - 22:54

Si, in effetti l'ho usato con Atlantis, dato che di Shuttle fleet come ho detto conosco pochino. Non so come si crea uno scenario, e non so neanche come usare il GPC MFD per il lancio (nel senso che non so come modificare l'azimuth). In ogni caso, anche con questo mezzo si può usare AutoFCS, ormai l'ho sperimentato. Bisogna solo fare attenzione al momento in cui si oltrepassa la base. Li a volte il pilota automatico non riesce ad invertire la rotta perchè virando prende troppa quota e la rarefazione dell'aria che incontra negli strati alti gli impedisce di tenere il raggio di virata desiderato, così prima che si perda di nuovo quota e si ricominci a virare nell'atmosfera più densa ci si è ormai allontanati troppo dalla base e non la si prende più. Però se si forza il pilota automatico pilotando a mano, allora si riesce a tenere la giusta quota, lo shuttle vira in modo efficace e una volta invertita la rotta l'autopilota esegue tutto con grande precisione. Se riuscirò a capire come effettuare un lancio con l'azimuth desiderato con shuttle fleet proverò anche con quello.
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
TerryGroove
Autore Tutorial
Autore Tutorial


Numero di messaggi : 306
Età : 50
Località : Tolentino - MC
Data d'iscrizione : 09.01.11

MessaggioTitolo: Re: Atlantis re-entry (AutoFCS, Angle Of Attack, ecc...)   Lun 8 Apr 2013 - 23:44

a dire il vero con shuttle fleet non solo non riesco ad impostare scenari e lancio, ma non riesco neanche ad aprire le payload bay doors. MI sembra un pò macchinoso, con l'altro bastava il tasto k, qui c'è a quanto pare una procedura molto complessa.
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Pete Conrad
Add-on Developer
Add-on Developer
avatar

Numero di messaggi : 4621
Età : 55
Località : Trieste
Data d'iscrizione : 05.01.10

MessaggioTitolo: Re: Atlantis re-entry (AutoFCS, Angle Of Attack, ecc...)   Mar 9 Apr 2013 - 9:10

TerryGroove ha scritto:
... MI sembra un pò macchinoso, con l'altro bastava il tasto k, qui c'è a quanto pare una procedura molto complessa.
Molto semplicemente Shuttle Fleet mira a replicare il più possibile la realtà. Nella realtà l'apertura delle Bay Doors era ovviamente preceduta da tutta una serie di operazioni che nell'Atlantis di default non sono implementate, mentre in Shuttle Fleet sì.
E' similare alla differenza tra AMSO e NASSP per quanto riguarda le missioni Apollo, AMSO ti permette di farle senza grossi problemi perché hai i vari programmi preimpostati, NASSP ti obbliga a seguire le check list ed ad impostare i vari interruttori correttamente, altrimenti non decolli.
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
wolf
Astronauta
Astronauta


Numero di messaggi : 184
Età : 50
Località : Milano
Data d'iscrizione : 04.10.10

MessaggioTitolo: Re: Atlantis re-entry (AutoFCS, Angle Of Attack, ecc...)   Mar 9 Apr 2013 - 11:03

Pete Conrad ha scritto:
TerryGroove ha scritto:
... MI sembra un pò macchinoso, con l'altro bastava il tasto k, qui c'è a quanto pare una procedura molto complessa.
Molto semplicemente Shuttle Fleet mira a replicare il più possibile la realtà. Nella realtà l'apertura delle Bay Doors era ovviamente preceduta da tutta una serie di operazioni che nell'Atlantis di default non sono implementate, mentre in Shuttle Fleet sì.
E' similare alla differenza tra AMSO e NASSP per quanto riguarda le missioni Apollo, AMSO ti permette di farle senza grossi problemi perché hai i vari programmi preimpostati, NASSP ti obbliga a seguire le check list ed ad impostare i vari interruttori correttamente, altrimenti non decolli.

Credo che si stia facendo un po' di confusione... Allora per rispondere a TerryGroove: l apertura dei portelloni della baia cargo avviene semplicemente premendo il tasto "K" come per Atlantis; la differenza sta nel fatto che Atlantis in questo caso ha un plus che consiste nel pot aprire i portelloni tramite una dialog box che simula il pannello reale usato nello Shuttle per tale operazione. Per contro in SF si può monitorare lo stato dei portelloni usando GPCMFD.

Per quanto riguarda le modifiche allo scenario, compreso l Azimuth, si fa tutto tramite modifiche alle stringhe dello scenario stesso: vedi il manuale a pag. 11 e seguenti. L azimuth in particolare si imposta modificando il valore che compare accanto a "TGT_HDG". Puoi inoltre impostare l apogeo, escludere l autopilota (cosa che puoi fare anche in qualunque momento durante il lancio semplicemente premendo "B") e persino simulare delle avarie a uno o piu SSME nel momento desiderato.
Trovi tutto nel manuale di SF, è spiegato in maniera chiara e non è un tomo da 1000 pagine.


Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
wolf
Astronauta
Astronauta


Numero di messaggi : 184
Età : 50
Località : Milano
Data d'iscrizione : 04.10.10

MessaggioTitolo: Re: Atlantis re-entry (AutoFCS, Angle Of Attack, ecc...)   Mar 9 Apr 2013 - 11:13

Per tornare invece all assetto di rientro realistico: ciò che fa AutoFCS è assolutamente la manovra più aderente alla realtà. ho verificato la docimentazione NASA e lo Shuttle si presenta all ingresso in atmosfera (120 Km) con bank e roll a ZERO e con angolo di attacco di 40 gradi. Tale assetto rimane invariato per parecchio, fino alla prima S turn che viene eseguita a quote molto inferiori.
SOLO nel caso di deorbit burn incompleta (underburn) dovuta a problemi con gli OMS/RCS il profilo di rientro rsulta ovviamente modificato e si rende necessaria la manovra di "prebank" in cui all ingresso in atmosfera lo Shuttle si presenta già con bank pronunciato (anche 90 gradi)

Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
TerryGroove
Autore Tutorial
Autore Tutorial


Numero di messaggi : 306
Età : 50
Località : Tolentino - MC
Data d'iscrizione : 09.01.11

MessaggioTitolo: Re: Atlantis re-entry (AutoFCS, Angle Of Attack, ecc...)   Mar 9 Apr 2013 - 22:24

Dunque, intanto grazie Wolf per le risposte. Però, ho provato shuttle fleet da uno scenario con la nave già in orbita, e con il tasto k non sono riuscito a chiudere nulla. Le porte restano aperte, anche dopo aver retratto l'antenna e il braccio mobile. Se non chiudo le porte non posso provare il rientro... Poi devo dire che non è molto comodo impostare un pilota automatico intervenendo sul file di scenario. Sarebbe stato opportino inserire una procedura operativa durante la simulazione, ma se meglio non si può fare, allora cercherò di fare così. Per quaanto riguarda la procedura di rientro, anche con atlantis lo shuttle si posiziona a 120km di quota con l'assetto che hai descritto e rolla solo arrivato a circa 96km. Dopo però tiene angoli di bank anche superiori a 90°. Solo che come ho detto, con atlantis arriva sempre inesorabilmente lungo e bisogna effetuare una decisa virata per invertire la rotta. autoFCS non interviene tempestivamente, e oltretutto tende a salire troppo di quota. Morale della favola, se non si interviene manualmente forzandone la traiettoria la sua virata risulta inefficace e si finisce per perdere definitivamente la possibilità di raggiungere la base. E' normale se mi dici che non è tarato per questa particolare navetta. D'altra parte intervenendo in modo opportuno si riesce a rimediare e a rientrare ugualmente. Certo si perde un pò di realismo, questo è ovvio. comunque se avrò tempo cercherò di capire qualcosa di shuttle fleet. Chiudere queste benedette porte sarebbe già un bel passo avanti.
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
wolf
Astronauta
Astronauta


Numero di messaggi : 184
Età : 50
Località : Milano
Data d'iscrizione : 04.10.10

MessaggioTitolo: Re: Atlantis re-entry (AutoFCS, Angle Of Attack, ecc...)   Mar 9 Apr 2013 - 23:28

TerryGroove ha scritto:
Però, ho provato shuttle fleet da uno scenario con la nave già in orbita, e con il tasto k non sono riuscito a chiudere nulla. Le porte restano aperte, anche dopo aver retratto l'antenna e il braccio mobile..

Se le porte non si chiudono è perché probabilmente non hai completato la retrazione del RMS. Il braccio infatti va prima riportato in posizione ma poi bisogna anche "ruotarlo" all'interno della baia cargo. Questa operazione se non sbaglio non è simulata in Atlantis (credo che il braccio si possa usare direttamente previa apertura dei portelloni)
In SF invece viene riprodotta più fedelmente la procedura dello Shuttle vero.

Quindi, partendo dal tuo scenario in orbita, gli step da seguire sono i seguenti

Dopo aver aperto il pannello di controllo del braccio:

1)retrai il braccio premendo il tasto STOW

2)Riposizionalo nella baia cargo premendo il tasto in alto a destra denominato ARM STATUS. Con il braccio non correttamente posizionato all'interno della baia apparirà lo status "ARM DEPLOYED"

Una volta fatto questo premi K e aspetta qualche secondo (la chiusura porte non è immediata ma richiede parecchi secondi) vedrai che le porte si chiuderanno eccome!



Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
TerryGroove
Autore Tutorial
Autore Tutorial


Numero di messaggi : 306
Età : 50
Località : Tolentino - MC
Data d'iscrizione : 09.01.11

MessaggioTitolo: Re: Atlantis re-entry (AutoFCS, Angle Of Attack, ecc...)   Ven 12 Apr 2013 - 0:01

Dunque, alla fine sono riuscito a chiudere queste benedette porte, e sono rientrato con lo shuttle fleet, o meglio, è rientrato autoFCS, perchè io effettivamente non ho fatto nulla oltre che guardare interessato. Il programma infatti deorbita e guida lo shuttle fino a terra con estrema precisione. La dinamica di volo è completamente diversa da quella dello shuttle normale. Il fleet sembra avere tutto un altro coefficiente di portanza. Infatti comincia a rallentare a strati molto più alti di quanto non accada con l'atlantis. La versione normale infatti non inizia a rallentare se non sotto i 70 km di quota, mentre a quelle quote il fleet ha perso già parecchia velocità. Alla fine infatti il fleet arriva preciso sopra la base, mentre l'atlantis è sempre costantemente lungo. Un altra annotazione da fare è che con il fleet non mi pare si sia mai accesa l'incandescenza dello scafo e la scia infuocata, in quanto la discesa è veramente molto graduale, mentre con la versione normale sotto i 58km si comincia ad accendere la scia che resta costante fino a che la velocità non si abbassa drasticamente. (dipende ovviamente anche da come si forza il pilota automatico, nel caso lo si faccia risalire oltre certe quote la scia ovviamente si spegne). Anche le S turns (che cominciano poco sotto i 100km) sono molto meno pronunciate e raramente raggiungono i 90° quasi sempre tenuti dalla versione normale. Comunque, se si aiuta il pilota automatico, forzandone i controlli per agire sulla traiettoria in modo opportuno si rientra anche con la versione normale in modo comunque abbastanza realistico perchè si riesce sempre a tenere un angolo di attacco intorno ai 43 gradi, e sulla pista si atterra precisi con un rateo intorno ai 2-3m/s che mi pare sia accettabile. Certo, il fleet anche nel touch down è più morbido e graduale, e galleggia sulla pista con molta precisione negli ultimi metri toccando con un rateo di meno di un metro al secondo. Insomma, si riesce ad usare autoFCS anche con la versione normale, con risultati sicuramente migliori di un rientro manuale, ma si perdono parecchie potenzialità. Quindi, per ritornare all'argomento che costituisce il tema di questo topic, se volete rientrare correttamente con lo shuttle, usate autoFCS, e fatelo possibilmente sul fleet. MI resta un dubbio: dato che Fausto usa autoFCS per il suo Eridanus, sarebbe possibile configurare il programma anche per l'atlantis normale? o al limite riconfigurare l'atlantis normale per l'autoFCS.
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
wolf
Astronauta
Astronauta


Numero di messaggi : 184
Età : 50
Località : Milano
Data d'iscrizione : 04.10.10

MessaggioTitolo: Re: Atlantis re-entry (AutoFCS, Angle Of Attack, ecc...)   Ven 12 Apr 2013 - 0:21

Il problema dell assenza dell effetto plasma in shuttle fleet è noto ed è stato più volte riportato anche su Orbiter Forum internazionale. Il profilo di rientro di autoFCS è corretto e il plasma dovrebbe formarsi come per altre navi di Orbiter,il problema non è l autopilota ma sta in shuttle fleet che tra l altro non riproduce nemmeno l effetto di surriscaldamento dello scudo termico... Ci sono diversi dettagli che potrebbero essere migliorati, l addon developer ha ricevuto in diverse occasioni un invito in tal senso ma non ha mai voluto occuparsene, o forse non poteva farlo... Si tratta di una persona assai umorale che addirittura ha ritirato da OH tutti i suoi addons in seguito a screzi sul forum con alcuni utilizzatori... Da diverso tempo non ha più neppure aggiornato la flotta... Speriamo che ci ripensi e che torni a sviluppare questo splendido Shuttle
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
TerryGroove
Autore Tutorial
Autore Tutorial


Numero di messaggi : 306
Età : 50
Località : Tolentino - MC
Data d'iscrizione : 09.01.11

MessaggioTitolo: Re: Atlantis re-entry (AutoFCS, Angle Of Attack, ecc...)   Ven 12 Apr 2013 - 17:37

una cortesia: ho effettuato un lancio con Atlantis Shuttle Fleet, per provare sia lancio che rientro. Il rientro ormai lo conosco e va bene, il lancio sembra funzionare bene, anche se quello dell'atlantis normale attraverso i comandi lua mi sembrava più preciso. Non ci crederete ma ho sempre il solito problema, ossia, come accidenti si aprono le porte del vano di carico? Per chiuderle bisognava ritirare il braccio, e va bene (che poi non è neanche immediato, si chiudono solo molto tempo dopo), ma per aprirle cosa si deve aspettare?
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
wolf
Astronauta
Astronauta


Numero di messaggi : 184
Età : 50
Località : Milano
Data d'iscrizione : 04.10.10

MessaggioTitolo: Re: Atlantis re-entry (AutoFCS, Angle Of Attack, ecc...)   Ven 12 Apr 2013 - 18:07

Non devi fare altro che premere K. Il timing della procedura di apertura/chiusura porte ricalca quello reale e quindi bisogna pazientare un po'...

PS mi pare comunque di ricordare di aver avuto un problema simile in passato, credo che ci fosse un problema relativo alla configurazione della riga che fa riferimentomalle porte nel file di scenario.. Però devo verificare, è passato un bel po' di tempo.... Appena riesco a farlo ti faccio sapere.
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
TerryGroove
Autore Tutorial
Autore Tutorial


Numero di messaggi : 306
Età : 50
Località : Tolentino - MC
Data d'iscrizione : 09.01.11

MessaggioTitolo: Re: Atlantis re-entry (AutoFCS, Angle Of Attack, ecc...)   Ven 12 Apr 2013 - 22:58

ok grazie, ma in effetti ho visto che si tratta solo di aspettare. E' che con l'altro la procedura era immediata, qui invece hai l'impressione che non abbia ricevuto il comando, così magari ripremi il tasto ed annulli l'operazione, insomma se non hai pazienza non capisci cosa stai facendo. Il problema invece ce l'ho con l'audio. Durante il lancio, il rumore dei razzi ausiliari si sente, quando si staccano il rumore del motore principale invece è completamente assente. Si deve cambiare qualche settaggio o installare qualche sound pack aggiuntivo? Comunque ormai ho completato ogni manovra anche col fleet, lancio, docking alla ISS e rientro e tutto fnziona alla perfezione, anzi, avanza anche più carburante nonostante che dopo il lancio residuasse un RInc maggiore di quello che ottenevo con l'altro shuttle per via di uno scenario con un azimuth più accurato (0,24 di RInc contro 0,52).
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: Atlantis re-entry (AutoFCS, Angle Of Attack, ecc...)   

Torna in alto Andare in basso
 
Atlantis re-entry (AutoFCS, Angle Of Attack, ecc...)
Torna in alto 
Pagina 3 di 3Vai alla pagina : Precedente  1, 2, 3
 Argomenti simili
-
» [Risolto] Cos'è l'AoA (Angle Of Attack)?
» Nwe entry Schatzy
» LAVORETTI PER HALLOWEEN
» New entry in cerca di uno sfogo...
» [Risolto] Parametri atterraggio Space Shuttle (con AutoFCS 2)

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Forum Orbiter Italia :: Orbiter Space Flight Simulator :: Forum Principianti-
Vai verso: