CLICCA QUI PER SCARICARE ORBITER 2016
 
IndiceIndice  FAQFAQ  LinkLink  CercaCerca  RegistratiRegistrati  Accedi  
Accedi
Nome utente:
Password:
Connessione automatica: 
:: Ho dimenticato la password
FOI è sui social
Parole chiave
addon Poderosa Base Rientro manuale Nassp OrbiterSound autofcs Orbiter d3d9 jarvis Module DGIV Flotta Universal Shuttle 2016 AMSO Missione Basesync Antares apollo lander TransX recognition Aerobrake
Siti amici
AstronautiNEWS

ForumAstronautico

Orbiter Forum

Tuttovola
Ultimi argomenti
» Press kit delle missioni simulate
Da Ripley Dom 15 Lug 2018 - 20:22

» Costruiranno uno spazioporto per suborbitali a Taranto?
Da Ripley Sab 7 Lug 2018 - 19:38

» Orbiter 2016 Android 8
Da Ripley Sab 7 Lug 2018 - 18:55

» Utenti Attivi
Da Ripley Mar 3 Lug 2018 - 11:08

» ModuleMessagingExt v2
Da Ripley Lun 25 Giu 2018 - 10:36

» D3D9 - il client grafico di Jarmonik
Da Ripley Mer 20 Giu 2018 - 20:13

» Risorse per l'ambiente di sviluppo Visual Studio 2017 (in Win10)
Da Ripley Gio 10 Mag 2018 - 16:03

» [WIP] Missione San Marco 1
Da Dany Gio 26 Apr 2018 - 0:10

» Conversione carichi DGIV- UCGO
Da Franz Sab 21 Apr 2018 - 19:55

» Domanda punti di Lagrange
Da Ripley Gio 19 Apr 2018 - 7:56

» Addon russi di igel e Thorton incompatibili con Orbiter2016?
Da Ripley Mer 18 Apr 2018 - 14:34

» X-Plane 11
Da masdeca Mer 18 Apr 2018 - 11:57

» "Starlab" space station
Da Franz Lun 16 Apr 2018 - 21:53

» Come si mette nasa tv?
Da Francy03 Sab 14 Apr 2018 - 18:16

» Vista interna Delta Glider
Da Franz Ven 13 Apr 2018 - 18:07

» Nuova versione di TransX (Enjo)
Da Ripley Lun 9 Apr 2018 - 15:48

» BaseSync MFD
Da Ripley Dom 8 Apr 2018 - 20:08

» BurnTimeCalc MFD
Da Ripley Ven 6 Apr 2018 - 1:20

» Launch MFD
Da Ripley Ven 6 Apr 2018 - 0:51

» Glideslope 2 MFD
Da Ripley Gio 5 Apr 2018 - 8:53

» Rilasciato XRSound, il nuovo sistema audio
Da Ripley Lun 12 Mar 2018 - 12:42

» Sviluppo di una base italiana - Sede ASVI
Da Franz Gio 1 Mar 2018 - 10:47

» Dalla Terra alla Luna - Serie TV
Da m.a.s Dom 25 Feb 2018 - 22:21

» Problema con D3D9Client Beta 25.4
Da Pietrogramma Dom 25 Feb 2018 - 16:28

» Intervista (finta) a Samantha Cristoforetti
Da Pete Conrad Sab 24 Feb 2018 - 18:25

Argomenti simili
Contatore Visite

Condividi | 
 

 Antares, rientro

Andare in basso 
AutoreMessaggio
warlord8
Allievo Astronauta
Allievo Astronauta
avatar

Numero di messaggi : 52
Età : 34
Località : Cremona
Data d'iscrizione : 17.01.11

MessaggioTitolo: Antares, rientro   Mer 21 Set 2011 - 9:51

Dopo aver fatto qualche test, non ho ancora capito come eseguire un corretto rientro in un punto ben specifico della Terra con Antares.

Seguo le procedure come da manuale, mi metto in RETRO GRADE, seleziono LEO sui sistemi di rientro e attendo che sul MAP MFD il bearing con il target sia di 180° circa. Appena è su quella gradazione attivo i reattori e attendo che il MASTER ALARM si spenga, ipotizzando quindi che il rientro è ottimale per la LEO.

Seleziono quindi Orbit +, sgancio SM, ritorno in RETRO GRADE e poi livello sull'orizzonte attendendo pazientemente.

*TIC TAC TIC TAC TIC TAC*

Passano 4 orbite con tentativi continuo di rientro finché finalmente la capsula decide di rientrare nell'atmosfera e atterrare in un posto completamente diverso.

Angry

Penso che il problema fondamentale (a parte il pilota) sia che devo continuare a tenere attivi i reattori e andare ben oltre lo spegnimento del Master Alarm... solo che quanto devo aspettare ? Non pretendo la precisione assoluta, ma se voglio atterrare nel Mediterraneo miseria non voglio atterrare nel Mar Morto o nell'Oceano Indiano... o peggio ancora in Canada (si mi è capitato groan) Crying

come posso fare ? Forse è la volta buona che capisco qualcosa dei re-entry -.-
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Andrew
Add-on Developer
Add-on Developer
avatar

Numero di messaggi : 5955
Età : 41
Località : Pavia/Torino
Data d'iscrizione : 03.12.09

MessaggioTitolo: Re: Antares, rientro   Mer 21 Set 2011 - 10:20

Hai fatto tutto giusto, ma non devi fare affidamento solo sul master alarm e sulla manopola di rientro; il master alarm si spegne quando la tua traiettoria è grosso modo corretta, ma poi devi tenere d'occhio il valore del perigeo, e col retroburn devi portarlo a 35 km di altezza, se ben ricordo (controlla sul manuale). Se il perigeo è troppo alto, la frizione atmosferica è insufficiente e quindi non riesci a rientrare, mentre dopo il retroburn dovresti poter rientrare al primo colpo, dopo esattamente mezza orbita!

Quando sei in traiettoria di rientro e già in alta atmosfera e volo livellato, puoi anche regolare la discesa spegnendo gli RCS e agendo sull'aerodinamica della capsula (col tastierino numerico). In questo modo puoi modificare (entro certi limiti) il punto di impatto al suolo.
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
warlord8
Allievo Astronauta
Allievo Astronauta
avatar

Numero di messaggi : 52
Età : 34
Località : Cremona
Data d'iscrizione : 17.01.11

MessaggioTitolo: Re: Antares, rientro   Mer 21 Set 2011 - 10:44

grazie delle dritte, oggi quando torno a casa le provo ! Very Happy
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Mir
Specialista
Specialista
avatar

Numero di messaggi : 354
Età : 39
Località : Umbria
Data d'iscrizione : 11.12.11

MessaggioTitolo: Re: Antares, rientro   Lun 19 Mar 2012 - 21:08

Vorrei chiedere una delucidazione riguardo al rientro di Antares, lo faccio qui visto che questo post riguarda lo stesso argomento:
Durante l'accensione di De-orbit, che effettuo esattamente al lato opposto dell'orbita, devo abbassare il pea, il problema è che non riesco a capire quanto devo abbassarlo.
Il manuale dice:
Rientro da LEO: -80 km / +80 km
Non mi è molto chiaro, significa che devo portare il pea tra una quota compresa tra -80km e +80km? Mi sembra uno scarto troppo alto, rientrando dalla ISS (da LEO) che quota mi consigliate per il pea?
Inoltre qualcuno ha i dati per impostare il DEO del BASE SYNC MFD per il rientro delle capsule?
grazie
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo http://orbiteritalia.forumotion.com/
Ripley
Admin
Admin
avatar

Numero di messaggi : 4539
Età : 54
Località : Roma
Data d'iscrizione : 12.07.10

MessaggioTitolo: Re: Antares, rientro   Lun 19 Mar 2012 - 23:43


_________________________________________________
La mia pagina su Orbiter | Guida a Orbiter | Traduzioni e download | I miei add-on su OH | Video su Vimeo
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo http://www.tuttovola.org
Fausto
Admin
Admin
avatar

Numero di messaggi : 7088
Età : 35
Località : Arcore (Milano)
Data d'iscrizione : 27.06.09

MessaggioTitolo: Re: Antares, rientro   Mar 20 Mar 2012 - 12:53

Comunque nel rientro di Antares è sempre buona norma utilizzare Aereorake MFD perchè è l'unico strumento che consente di prevedere un profilo di rientro preciso!

_________________________________________________

Dategli una grande sfida, una che sembra impossibile. Dategli il desiderio di vincerla. Unite le due cose, e l'essere umano è capace di tutto

Jim Lovell
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Mir
Specialista
Specialista
avatar

Numero di messaggi : 354
Età : 39
Località : Umbria
Data d'iscrizione : 11.12.11

MessaggioTitolo: Re: Antares, rientro   Mar 20 Mar 2012 - 15:21

Ottimo grazie Thumb Up 2 , il tutorial di basesync lo conoscevo infatti ho preso lì i dati per il DGIV e la serie XR. Con aerobrake MFD è tutta un'atra cosa, solo che non pensavo che i parametri potessero andare bene anche per le capsule.
Solo un'ultima cosa, come mai nel manuale è riportato:
Rientro da LEO: -80 km / +80 km
da che dipende uno scarto così grande? ad esempio dalla ISS aerobrake MFD mi imposta a circa +50 km
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo http://orbiteritalia.forumotion.com/
Dany
Add-on Developer
Add-on Developer
avatar

Numero di messaggi : 897
Località : Roma
Data d'iscrizione : 12.12.10

MessaggioTitolo: Re: Antares, rientro   Mar 20 Mar 2012 - 18:09

Mir ha scritto:
Solo un'ultima cosa, come mai nel manuale è riportato:
Rientro da LEO: -80 km / +80 km
da che dipende uno scarto così grande? ad esempio dalla ISS aerobrake MFD mi imposta a circa +50 km

Ma forse sarà + / - 80km (più o meno), quindi inteso come approssimazione, circa 80Km
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Fausto
Admin
Admin
avatar

Numero di messaggi : 7088
Età : 35
Località : Arcore (Milano)
Data d'iscrizione : 27.06.09

MessaggioTitolo: Re: Antares, rientro   Mar 20 Mar 2012 - 20:41

No no è inteso proprio tra +80 e i -80 km. Uno scarto così grande è dato dal profilo aerodinamico della caspula che nel corridoio compreso in quei 160 km genera attrito sufficiente per il rientro.. naturalmente più sarà basso il perigeo più sarà alta la forza G

_________________________________________________

Dategli una grande sfida, una che sembra impossibile. Dategli il desiderio di vincerla. Unite le due cose, e l'essere umano è capace di tutto

Jim Lovell
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: Antares, rientro   

Torna in alto Andare in basso
 
Antares, rientro
Torna in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» problema rientro apollo 11 amso
» Problema VC Antares D3D9
» Differenza tra angolo di rientro e di attacco
» Modellino di carta Antares
» Navette e comunicazioni nel rientro

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Forum Orbiter Italia :: Orbiter Space Flight Simulator :: Forum Principianti-
Vai verso: