CLICCA QUI PER SCARICARE ORBITER 2016
 
IndiceIndice  FAQFAQ  LinkLink  CercaCerca  RegistratiRegistrati  Accedi  
Accedi
Nome utente:
Password:
Connessione automatica: 
:: Ho dimenticato la password
FOI è sui social
Parole chiave
Forum Rientro cattura IMFD peregrin Nassp brighton 2016 moonscape Basesync anim8or Connect AMSO d3d9 Multistage2015 Antares mesh Pegasus autofcs satelliti manuale TransX Shuttle Fleet tutorial rendezvous
Siti amici
Astronautica Ultima Speranza

AstronautiNEWS

Orbiter Forum

Tuttovola
Ultimi argomenti
» [WIP] Missione San Marco 1
Da marcogavazzeni Ieri alle 8:15

» Ripley Administrator!
Da marcogavazzeni Ieri alle 7:43

» Nuova versione BETA di Orbiter
Da wolf Dom 15 Ott 2017 - 14:57

» Rendezvous ISS "by the numbers"
Da wolf Ven 13 Ott 2017 - 12:31

» Ciao a tutti da Francy
Da Pete Conrad Ven 13 Ott 2017 - 7:18

» Salve a tutti
Da DDD Gio 5 Ott 2017 - 13:53

» MOONSCAPE versione completa - documentario di Paolo Attivissimo
Da Ripley Gio 28 Set 2017 - 0:01

» Astronautica US chiude i battenti
Da Ripley Mer 27 Set 2017 - 23:52

» Rilasciato Anim8or versione 1.0
Da Pete Conrad Ven 22 Set 2017 - 14:39

» D3D9Client - il client grafico di Jarmonik
Da Ripley Mar 19 Set 2017 - 17:26

» Segnali di vita da Dansteph!
Da Ripley Gio 31 Ago 2017 - 0:06

» Multistage2015
Da fred18 Lun 28 Ago 2017 - 14:10

» Sviluppo di una base italiana - Sede ASVI
Da marcogavazzeni Dom 27 Ago 2017 - 21:19

» Terza missione di Paolo Nespoli nello spazio.
Da marcozambi Dom 27 Ago 2017 - 9:34

» Texfilms - Un nuovo canale streaming live
Da Ripley Dom 20 Ago 2017 - 20:14

» Nuove textures HRSC per Marte
Da wolf Ven 18 Ago 2017 - 12:02

» Domanda ridicola sui piani orbitali Terra-Luna
Da Ripley Mar 8 Ago 2017 - 7:29

» Space Shuttle Ultra - il vero Shuttle a casa vostra
Da wolf Gio 3 Ago 2017 - 21:17

» sound e carburante limitato
Da DDD Mer 2 Ago 2017 - 11:11

» Cambio indirizzo mail
Da Ripley Mar 1 Ago 2017 - 16:28

» [Risolto] Problema download XR Fleet
Da DDD Dom 23 Lug 2017 - 9:39

» [Risolto] Problema avviamento Orbiter
Da Ripley Sab 22 Lug 2017 - 21:12

» Buonasera, mi presento
Da Ripley Sab 22 Lug 2017 - 14:40

» Nuove navi in sviluppo per la flotta XR: XR0, XR3, XR4
Da wolf Ven 7 Lug 2017 - 12:24

» Traduzione ITA manuale operativo di volo flotta XR
Da Ripley Ven 7 Lug 2017 - 11:44

Argomenti simili
Contatore Visite

Condividere | 
 

 Decollo ottimale con AP di Shuttle Atlantis per docking con ISS

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
kenciccio
Turista Spaziale
Turista Spaziale


Numero di messaggi : 27
Località : Terlizzi (BA)
Data d'iscrizione : 30.06.10

MessaggioTitolo: Decollo ottimale con AP di Shuttle Atlantis per docking con ISS   Mer 21 Set 2011 - 9:24

Le operazioni per l’allineamento dei piani orbitali, richiedono notevole consumo di carburante se effettuate in orbita, pertanto è consigliabile optare per un decollo ottimizzato, in modo da raggiungere l’altitudine stabilita già con uno scarto minimo tra i due piani, sfruttando l’accensione dei motori.

Dopo vari tentativi ho osservato che, impartendo il comando launch() quando il fattore Tn (che compare nell’MFD Align Planes) è vicino ad un dato valore (200 in corrispondenza del AN e 540 in corrispondenza del DN), lo scarto tra i piani orbitali (Rinc), al termine della procedura di raggiungimento dell’Apogeo (oms 1), scende al di sotto di 0.10° il che, si capisce, è un ottimo punto di partenza per effettuare le manovre di correzione e portare il fattore Rinc a valori prossimi allo zero.

Unica distinzione va sottolineata nel caso in cui, poco prima del decollo, ci si avvicini al nodo discendente (DN), che implica l’inserimento del comando azimuth=45*RAD (valore relativo alla ISS), oppure al nodo ascendente (AN), che richiede l’immissione del comando azimuth=139*RAD.


Ecco un breve riepilogo delle operazioni che effettuo di solito:

Settare l’MFD di sinistra su Align Planes, indicando come target (TGT) la ISS;

Settare l’MFD di destra su Terminal e:
o Caricare il programma di decollo, inserendo l’istruzione run(‘atlantis/launch’);
o Settare l’Apogeo a 450Km, inserendo l’istruzione orbit_alt=450e3;
o Se ci si avvicina al DN, inserendo l’istruzione azimuth=45*RAD;
o Se ci si avvicina al AN, inserendo l’istruzione azimuth=139*RAD;
o Bloccare la circolarizzazione dell’orbita, inserendo l’istruzione do_oms2=false;
o Quando il fattore Tn raggiunge il valore 200 (AN) o 540 (DN), inserire l’istruzione launch();

Al termine della procedura automatizzata dell’autopilota, il piano orbitale dello Shuttle dovrebbe differire da quello della ISS di pochi decimi di grado.

Al termine della mia ultima missione, il carburante rimanente nel serbatoio ammontava a 9.92k

Spero che queste indicazioni, se pur artigianali, possano aiutare chiunque ad effettuare un buon decollo.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Fausto
Admin
Admin
avatar

Numero di messaggi : 7089
Età : 34
Località : Arcore (Milano)
Data d'iscrizione : 27.06.09

MessaggioTitolo: Re: Decollo ottimale con AP di Shuttle Atlantis per docking con ISS   Mer 21 Set 2011 - 20:46

Si, quella che tu sfrutti è la famosa finestra di lancio, che si apre entro un limite accetabile per cui, una voltai n orbita, la tua inclinazione relativa all'obbiettivo risulti tendente a zero gradi.
Questi sono i fondamentali, ben fatto!

_________________________________________________

Dategli una grande sfida, una che sembra impossibile. Dategli il desiderio di vincerla. Unite le due cose, e l'essere umano è capace di tutto

Jim Lovell
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
John95
Allievo Astronauta
Allievo Astronauta
avatar

Numero di messaggi : 132
Età : 22
Località : Brescia
Data d'iscrizione : 15.08.11

MessaggioTitolo: Re: Decollo ottimale con AP di Shuttle Atlantis per docking con ISS   Ven 14 Ott 2011 - 18:27

ciao ragazzi!!! io avrei un problemino con il randevous alla iss con lo space shuttle!!!!!! le manovre di avvicinamento nn hanno problemi: allino i piani orbitali, faccio coincidere il mio perigeo con quello della iss e poi sicronizzo le orbite in mode che entarmbe le navi si incontrino sul perigeo. il problema arriva quando devo rallentare in vista della iss. quando sono quasi arrivato accendo i motori in direzione opposta all' andamento della nave e rallento la velocità di avvicinamento, solo che non riesco a stabilizzare la mia velocità intorno ai 30/40 ms per poter attraccare!! io uso la procedura del randevous del delta grider, solo che con questo ( che ha indubbiamente motori più potenti) ci riesco!! come posso fare??? grazie mille a tutto il forum!!!!!!!
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
TerryGroove
Autore Tutorial
Autore Tutorial


Numero di messaggi : 306
Età : 49
Località : Tolentino - MC
Data d'iscrizione : 09.01.11

MessaggioTitolo: Re: Decollo ottimale con AP di Shuttle Atlantis per docking con ISS   Ven 14 Ott 2011 - 23:56

Dunque, se non sbaglio i motori principali dello Shuttle dovrebbero avere un inclinazione di circa 15° rispetto all'asse longitudinale Infatti se non ricordo male (è tanto che non volo con lo Shuttle) dovrebbe esserci un indicatore particolare sull'HUD, tipo una croce che si discosta appunto di quella discrepanza dalla V sagomata che indica la prua. Devi puntare quell'indicatore sulla direzione del moto e non la v della prua come fai col deltaglider, almeno quando usi i motori principali. Se usi gli rcs invece vai con la prua perchè quelli sono orientati perfettamente in asse. Fammi sapere se era questo il problema.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
kenciccio
Turista Spaziale
Turista Spaziale


Numero di messaggi : 27
Località : Terlizzi (BA)
Data d'iscrizione : 30.06.10

MessaggioTitolo: Re: Decollo ottimale con AP di Shuttle Atlantis per docking con ISS   Lun 17 Ott 2011 - 21:49

Mah, secondo me il problema non è quello... se è riuscito ad effettuare tutte le manovre di allineamento e sincronizzazione, deve per forza aver tenuto conto della discrepanza di 15°....
Credo, piuttosto, che il problema sia la velocità di avvicinamento: 30/40 m/s mi sembrano un po' troppo eccessivi; magari col DG si riesce ad effettuare una frenata in tempo utile, ma con lo Shuttle ci vorrebbe una spinta che gli RCS non sono in grado di fornire.
Di norma, quando mi trovo ad una distanza di circa 7-8 km (10 per non sbagliare), annullo la velocità relativa residua e poi fornisco una spinta leggera (max, ma proprio max 10 m/s) in direzione della ISS, in modo da avere il tempo per ridurre al minimo la spinta, in prossimità (1-2 km) della stazione.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Goth
Specialista
Specialista


Numero di messaggi : 378
Località : -
Data d'iscrizione : 11.01.09

MessaggioTitolo: Re: Decollo ottimale con AP di Shuttle Atlantis per docking con ISS   Mar 18 Ott 2011 - 21:56

La domanda non c'entra con l'argomento (thread hijacking). Non aver paura di aprire un nuovo topic precisando il problema nel titolo.
Comunque sono d'accordo con kenciccio, penso che tu debba semplicemente frenare prima per non sorpassare l'ISS. Se il problema non è quello spiegaci meglio.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: Decollo ottimale con AP di Shuttle Atlantis per docking con ISS   

Tornare in alto Andare in basso
 
Decollo ottimale con AP di Shuttle Atlantis per docking con ISS
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Modellino Shuttle di carta
» Addio caro Space Shuttle
» Il Boss delle Torte - Space Shuttle
» Decollo con Delta Glider IV
» [Risolto] Parametri atterraggio Space Shuttle (con AutoFCS 2)

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Forum Orbiter Italia :: Orbiter Space Flight Simulator :: Forum Principianti-
Andare verso: