CLICCA QUI PER SCARICARE ORBITER 2016
 
IndiceIndice  FAQFAQ  LinkLink  CercaCerca  RegistratiRegistrati  Accedi  
Accedi
Nome utente:
Password:
Connessione automatica: 
:: Ho dimenticato la password
FOI è sui social
Parole chiave
Flotta AMSO TransX jarvis lingua lancio azimuth Poderosa Shuttle Fleet 2016 apollo Nassp Missione Pegasus lander blocca programma autofcs manuale d3d9 Universal Rientro Antares launchpad Orbiter
Siti amici
AstronautiNEWS

ForumAstronautico

Orbiter Forum

Tuttovola
Ultimi argomenti
» oMMU, l'alternativa per la gestione dell'equipaggio!
Da Edward Oggi alle 13:13

» Rilasciato XRSound, il nuovo sistema audio
Da Edward Ieri alle 16:54

» Traduzione ITA manuale operativo di volo flotta XR
Da Ripley Ieri alle 16:16

» Aggiornamento flotta XR
Da Ripley Ieri alle 16:15

» Nuova versione IMFD 5.7
Da Ripley Mar 20 Feb 2018 - 20:14

» [Risolto] Problema schermo nero D3D9 Orbiter 2016
Da Ripley Mar 20 Feb 2018 - 18:30

» Come arrivare su Marte con l'IMFD
Da Edward Dom 18 Feb 2018 - 13:55

» Ma ... nessuno che parla del Falcon Heavy?
Da Ripley Mar 13 Feb 2018 - 16:13

» Astronautica US chiude i battenti
Da Ripley Lun 5 Feb 2018 - 12:06

» [WIP] Missione San Marco 1
Da Francy03 Dom 4 Feb 2018 - 12:25

» Dalla Terra alla Luna - Serie TV
Da Astroflip Mar 30 Gen 2018 - 17:29

» Cosa Vorreste Cambiare Del Forum?
Da Pete Conrad Mar 30 Gen 2018 - 14:54

» ModuleMessagingExt v2
Da Ripley Dom 28 Gen 2018 - 0:25

» Interior Navigator
Da Francy03 Gio 25 Gen 2018 - 13:41

» [Risolto] Download problematici da Orbit Hangar
Da Jim Lovell 99 Dom 21 Gen 2018 - 12:09

» Eccomi qua
Da Franz Ven 19 Gen 2018 - 8:31

» Serie TV -The Expanse
Da Dany Gio 18 Gen 2018 - 19:17

» Salve a tutti
Da Francy03 Mar 16 Gen 2018 - 9:30

» "Softwarino" per una veloce visualizzazione 3D delle orbite
Da Ripley Mer 10 Gen 2018 - 14:59

» TransX - Problema raffigurazione nodi (ascendente e discendente)
Da schumifun Lun 8 Gen 2018 - 23:08

» [Risolto] Schermo bianco all'apertura degli scenari
Da Ripley Dom 7 Gen 2018 - 19:21

» Sviluppo di una base italiana - Sede ASVI
Da Francy03 Sab 6 Gen 2018 - 19:30

» Buon 2018 a tutto il FOI!
Da Pete Conrad Mar 2 Gen 2018 - 16:51

» Buon Natale
Da Franz Mer 27 Dic 2017 - 20:31

» Nuova versione BETA di Orbiter
Da Ripley Lun 11 Dic 2017 - 17:43

Argomenti simili
Contatore Visite

Condividi | 
 

 Le nuove capsule private sono sempre più vicine alla ISS

Andare in basso 
AutoreMessaggio
Fausto
Admin
Admin
avatar

Numero di messaggi : 7088
Età : 34
Località : Arcore (Milano)
Data d'iscrizione : 27.06.09

MessaggioTitolo: Le nuove capsule private sono sempre più vicine alla ISS   Gio 28 Lug 2011 - 21:52




Da AstronautiNEWS:

Cygnus e Dragon, capsule rispettivamente progettate da Orbital Sciences e da SpaceX si apprestano a sostituire i rifornimenti che furono del sistema Space Shuttle ormai concluso.

Primi progetti partoriti dal programma COTS (Commercial Orbital Transportation Services), ora agli stadi finali di costruzione e testing e validazione, saranno loro i primi a provare a raggiungere l’avamposto orbitale nel corso del 2012.

Dopo gli ottimi risultati in termini di prestazioni ed obiettivi raggiunti dai primi due lanci di test del Falcon 9, il primo del solo vettore con un simulacro della capsula ed il secondo con la capsula Dragon vera e propria che ha compiuto due orbite intere attorno alla terra ammarando infine esattamente dove previsto, sia SpaceX che NASA stanno valutando, con per ora un OK dal punto di vista tecnico, di unire in un singolo volo gli ultimi due test per l’omologazione finale.

Il Falcon 9 dovrebbe partire il 30 Novembre 2011 da Cape Canaveral e la capsula Dragon raggiungere la stazione spaziale una settimana dopo quando il braccio robotico canadese la aggancerà, questo cargo porterà a bordo solo cose non indispensabili, essendo solo un collaudo. Se tutto andrà come si spera la prima spedizione effettuata da un corriere privato stile DHL, TNT o UPS alla stazione avrà luogo nella prima metà del 2012.

Il primo ed il secondo stadio del Falcon 9 sono già al capo, mentre la capsula Dragon arriverà tra la fine di agosto e l’inizio di settembre. La NASA sta testando il software di volo della capsula Dragon con il metodo Monte Carlo per validarlo al più presto.

Due mesi dopo il primo volo di SpaceX verso la stazione spaziale, ovvero febraio 2012, verrà l’ora del lancio inaugurale della capsula Cygnus prodotta da Orbital Science ed il cui modulo pressurizzato è stata prodotto e progettato negli stabilimenti Thales Alenia Space di Torino a bordo del vettore Taurus 2.

Il Taurus 2 verrà lanciato dalla nuova rampa in costruzione a Wallops Island in Virginia presso il Goddard Space Center situato a circa metà strada tra Cape Canaveral e New York. Rampa che verrà completata entro agosto poichè in ritardo nella tabella di marcia per problemi ai sistemi per il carico dei propellenti.
Il primo lancio di test del Taurus 2 con a bordo un simulacro di Cygnus è previsto per dicembre di quest’anno, se questo avrà successo la vera Cygnus verrà fissata sul secondo razzo Taurus per il lancio di Febbraio 2012.

Il fallimento di un test di terra, effettuato nel giugno scorso, di un motore alimentato a cherosene AJ26 utilizzato dal Taurus ha sfortunatamente ritardato il manifesto di lancio di questo vettore.
Il Taurus 2 utilizza appunto due di questi motori costruiti in Russia per il programma lunare dell’Unione Sovietica degli anni 60 e 70, acquisiti e debitamente modificati dagli ingegneri dalla Aerojet.
Durante questo test, effettuato presso lo Stennis Space Center in Missisipi, il motore AJ26 si è incendiato per una perdita di propellente da una delle linee di alimentazione. Nasa ed Aerojet hanno concluso le analisi sull’accaduto definendo con un processo di scrematura sui 36 motori del primo lotto che 24 sono pronti al volo così come sono, mentre per i rimanenti sono necessarie delle rilavorazioni o riparazioni prima di essere pronti al volo anch’essi.

Due primi stadi del Taurus costruiti in Ukraina sono già al sito di lancio assieme ad un motore Castor da 30 secondi a propellente solido per il secondo stadio.
Anche il simulacro della capsula Cygnus che volerà nella missione di dicembre è già stato spedito in Virginia.

I contratti con le due aziende sono di 1.9 miliardi di dollari per 8 voli della capsula cygnus che porterà un totale di 20 tonnellate di materiale, mentre di 1.6 miliardi di dollari per 12 voli del falcon 9 con la capsula dragon.

Fonte: Spaceflight Now

Approfondimento:
Metodo MonteCarlo è un sistema di simulazione statistica utilizzato molto spesso dall’avvento dei calcolatori elettronici che permettono migliaia di simulazioni in breve tempo.
In pratica si tratta di fornire alle variabili di ingresso di un sistema dei valori generati con algoritmi casuali ma con distribuzioni note (per esempio gaussiana, lognormale o altre piu complesse come le Weibull).
In questo modo si riesce a verificare le reazioni e le risposte del sistema a praticamente tutte le possibilità di accadimenti e valutarne la robustezza.


Quindi le buone notizie ci sono.. inoltre un'altra buona novella (anzi ottima) è la volontà di ESA di collaborare con la NASA per l'assemblaggio di Orion, fornendo l'affidabile modulo di servizio di ATV per la sua propulsione in orbita.. Questo farebbe fare un passo da gigante allo sviluppo di questa capsula, ma cosa più importante si porrebbero le basi per missioni internazinali congiunte, l'unica strada percorribile per rendere economicamente più eggero l'accesso allo spazio per ogni nazione!

_________________________________________________

Dategli una grande sfida, una che sembra impossibile. Dategli il desiderio di vincerla. Unite le due cose, e l'essere umano è capace di tutto

Jim Lovell
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Andrew
Add-on Developer
Add-on Developer
avatar

Numero di messaggi : 5955
Età : 40
Località : Pavia/Torino
Data d'iscrizione : 03.12.09

MessaggioTitolo: Re: Le nuove capsule private sono sempre più vicine alla ISS   Ven 29 Lug 2011 - 1:20

Non vedo di buon occhio il modulo di servizio di ATV assemblato ad Orion, mi sembra un gran pasticcio... anche perché per servire la capsula, andrebbe comunque riprogettato e allora tanto vale un modulo di servizio nuovo.

Ottima invece la tabella di marcia per i COTS, che procedono a passo spedito! Non vedo l'ora di vedere una Dragon attraccata alla stazione!
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Pete Conrad
Add-on Developer
Add-on Developer
avatar

Numero di messaggi : 4610
Età : 54
Località : Trieste
Data d'iscrizione : 05.01.10

MessaggioTitolo: Re: Le nuove capsule private sono sempre più vicine alla ISS   Ven 29 Lug 2011 - 18:41

Andrew ha scritto:
Non vedo di buon occhio il modulo di servizio di ATV assemblato ad Orion, mi sembra un gran pasticcio... anche perché per servire la capsula, andrebbe comunque riprogettato e allora tanto vale un modulo di servizio nuovo.

Ottima invece la tabella di marcia per i COTS, che procedono a passo spedito! Non vedo l'ora di vedere una Dragon attraccata alla stazione!
Concordo: non vorrei facesse la fine di quel rover per Marte che fallì la missione perchè da parte europea si ragionava in metri, da parte americana in piedi (e si schiantò al suolo ... Tongue Face )

P.S. Non sono tornato: solita chiavetta a carbonella che pur avendo segnale fortissimo mi si scollega da sola ogni 5 minuti ... Cursing Scemo
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Fausto
Admin
Admin
avatar

Numero di messaggi : 7088
Età : 34
Località : Arcore (Milano)
Data d'iscrizione : 27.06.09

MessaggioTitolo: Re: Le nuove capsule private sono sempre più vicine alla ISS   Ven 29 Lug 2011 - 20:48

Andrew ha scritto:
Non vedo di buon occhio il modulo di servizio di ATV assemblato ad Orion, mi sembra un gran pasticcio... anche perché per servire la capsula, andrebbe comunque riprogettato e allora tanto vale un modulo di servizio nuovo.


Però in un periodo di finanziamenti tagliuzzati qua e la sfruttare dei progetti già sviluppati potrebbe essere una via percorribile.. chiaro che un modulo di servizio nuovo di zecca fatto su misura per Orion sarebbe la prima scelta, ma io non butterei via nemmeno questa ipotesi dato che il sistema di controllo computerizzato della caspsula deve ancora essere sviluppato. Certo, faccenda diversa sarebbe stata con un Orion già in fase ultra avanzata, ma credo che si sia ancora in tempo per un tentativo di joint venture..

Per quanto riguarda l'aneddoto cirtato da Vittorio, dai non posso credere che ricadrebbero ancora in simili errori! Scared

_________________________________________________

Dategli una grande sfida, una che sembra impossibile. Dategli il desiderio di vincerla. Unite le due cose, e l'essere umano è capace di tutto

Jim Lovell
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: Le nuove capsule private sono sempre più vicine alla ISS   

Tornare in alto Andare in basso
 
Le nuove capsule private sono sempre più vicine alla ISS
Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» PENSIERO DEL GIORNO: LE ENTITA’ BENEVOLE SONO SEMPRE INTORNO A NOI
» rabbia e frustrazione (o forse depressione)
» Ho 20 anni sono senza amici e mi sento sola
» Ciao a tutti! Sono nuova.. Il mio ragazzo è depresso...
» Nuove imprese e business planning

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Forum Orbiter Italia :: Fuori Tema :: Scienza e Astronomia-
Andare verso: