RILASCIATO ORBITER 2016!!! CLICCA QUI PER SCARICARLO
 
IndiceIndice  FAQFAQ  LinkLink  CercaCerca  RegistratiRegistrati  Accedi  
Accedi
Nome utente:
Password:
Connessione automatica: 
:: Ho dimenticato la password
FOI sui social networks
Argomenti simili
Siti Amici
Astronautica Ultima Speranza

AstronautiNEWS

Orbiter Forum

Tuttovola.org

Contatore Visite
Ultimi argomenti
» OMP - Orbiter Multiplayer Project - Installazione
Da Ripley Mer 24 Mag 2017 - 15:13

» Poderosa 2017
Da marcogavazzeni Mar 23 Mag 2017 - 21:14

» D3D9Client - il client grafico di Jarmonik
Da Ripley Mar 23 Mag 2017 - 16:55

» Delphinus
Da marcogavazzeni Lun 15 Mag 2017 - 19:59

» Auguri Mamma
Da Pete Conrad Lun 15 Mag 2017 - 9:40

» Sviluppo di una base italiana - Sede ASVI
Da marcogavazzeni Mar 2 Mag 2017 - 10:18

» salve
Da Ripley Ven 28 Apr 2017 - 7:46

» Cassini inizia l'ultimo anno della sua missione
Da Pete Conrad Mer 26 Apr 2017 - 8:36

» Lagrange MFD
Da Ripley Lun 24 Apr 2017 - 20:04

» Orbits - visualizzazione grafica di orbite e parametri
Da Ripley Gio 20 Apr 2017 - 12:39

» Ciao a tutti arrivo da Facebook
Da Claudio Riccobene Ven 14 Apr 2017 - 1:09

» X-Plane 11
Da fred18 Lun 3 Apr 2017 - 10:56

» Plugin per Space Network
Da fred18 Lun 3 Apr 2017 - 10:53

» spazioplano futuristico?
Da fred18 Dom 26 Mar 2017 - 0:34

» LOGAN STREAMING FILM ITALIANO 2017
Da Pete Conrad Sab 11 Mar 2017 - 19:37

» trasformare carichi dgiv
Da Jim lovell Gio 2 Mar 2017 - 11:56

» Dropbox abbandona il supporto alla cartella Public
Da marcogavazzeni Gio 2 Mar 2017 - 11:01

» Excel: dimensioni, capacità, massa di un serbatoio sferico
Da Ripley Gio 2 Mar 2017 - 0:53

» "Starlab" space station
Da Andrew Mar 28 Feb 2017 - 23:04

» Dyna-Soar declassificato!
Da Andrew Dom 29 Gen 2017 - 12:14


Condividere | 
 

 Energie rinnovabili e nucleare: necessità di un dibattito serio

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6
AutoreMessaggio
IceCoder
Astronauta
Astronauta


Numero di messaggi : 164
Età : 28
Località : Italia
Data d'iscrizione : 04.08.10

MessaggioOggetto: Re: Energie rinnovabili e nucleare: necessità di un dibattito serio   Dom 25 Nov 2012 - 18:07

In virtu' della serieta' dell'argomento saro' schietto:

1) Non esistono dati, se non quelli raccolti in maniera decisamente lasca a questi eventi piuttosto discutibili di presentazione.

2) Da quanto ho visto negli anni a riguardo, questi "test in presenza di pubblico" non sono ne piu' e ne meno di spettacoletti di prestidigitazione. Se volete ci riuniamo tutti in una stanza e vi dimostro con quanta semplicita' sia possibile creare un programma che raccolga dati falsati su un motoretto a vapore, tirando fuori un rapporto di produzione/consumo energetico pari a 5000:1. Chiariamo anche che non sto dando per falsati i dati raccolti, ma sto dicendo che vi puo' essere la possibilita' che lo siano in quanto gli unici a raccogliere dati sono i proprietari di quest'affare ("affare", perche' non me la sento di gridare al lupo al lupo; o vogliamo dire che il neutrino e' piu' veloce della luce?).

3) Ci sono troppe ombre per permettermi (e parlo personalmente) di godere del lusso di una speranza su questo progetto. Non sono un fan di "I want to believe", io non credo, e penso che tutti dovremmo non credere fin quando, dati alla mano, non vi sia una prova tangibile che tale "affare" sia effettivamente quel per cui viene venduto.


Poi ognuno e' libero di spendere soldi per acquistare prodotti al buio, di credere in scoperte infondate, di attendere nella speranza che un giorno questo utopico segreto venga reso noto al mondo.

Proprio per essere seri servono prove; prove che mancano.
La scienza progredisce solo con lo scetticismo e con i fatti. Le promesse non hanno valore, che si tratti di Rossi, di Focardi, di Fermi, di von Braun, di Tesla o di da Vinci.
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Ripley
Moderator
Moderator
avatar

Numero di messaggi : 4422
Età : 53
Località : Roma
Data d'iscrizione : 12.07.10

MessaggioOggetto: Re: Energie rinnovabili e nucleare: necessità di un dibattito serio   Dom 25 Nov 2012 - 18:27

Ben detto!

_________________________________________________
La mia pagina su Orbiter | Guida a Orbiter | Traduzioni e download | I miei add-on su OH | Video su Vimeo
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente http://www.tuttovola.org
TerryGroove
Autore Tutorial
Autore Tutorial


Numero di messaggi : 306
Età : 49
Località : Tolentino - MC
Data d'iscrizione : 09.01.11

MessaggioOggetto: Re: Energie rinnovabili e nucleare: necessità di un dibattito serio   Lun 26 Nov 2012 - 19:38

Che posso dire, la mia opinione può giustamente godere della più bassa considerazione che si possa immaginare, ma, l'opinione di Sven Kullander, presidente del comitato energia dell'accademia di Svezia (quella che assegna il nobel tanto per chiarirci) è rimasto molto impressionato dai risultati ottenuti fino ad ora, tanto da seguire il progetto con molta attenzione in vista di una possibile candidatura per l'alta onorificenza da loro riconosciuta. Per gli italiani è un cialtrone e va bene. Parafrasando Nanni Moretti in un suo celebre film "... andiamo avanti così, facciamoci del male...". Poi c'è il professor Hanno Essen, professore di fisica teorica all'università di Stoccolma, che ha presenziato agli esperimenti, e a cui hanno chiesto se esclude la possibilità che la macchina nasconda qualche trucco. In tutta onestà ha risposto che, anche se non hanno esaminato ogni singolo elemento dell'apparecchiatura, non nutre sospetti particolari, perchè in realtà non ha rilevato tracce di qualche cosa che potesse indurlo a sospettare. Ha altresì dichiarato che secondo la sua opinione (modestissima di fisico teorico docente universitario) siamo di fronte a forze di tipo nucleare legato ad un processo di fusione fredda molto più stabile e riproducibile di quelli ottenuti fino ad ora. Se poi vogliamo dare credito al Sig. Paolo Attivissimo (sui cui titoli accademici sono costretto ad essere vago) quella diventa una scelta nostra. Tutto quello che ho scritto lo potete trovare in questo servizio.

http://www.youtube.com/watch?v=ZGI12A3SWJ4

Adesso giudicate voi. Io credo che un paese serio dovrebbe incoraggiare lo studio e tutto quanto ruota dietro queste iniziative. Questo Signore ha fatto tutto da solo con i suoi soldi mentre noi si finanziava i partiti per 500 milioni di euro all'anno per le ostriche di Fiorito. Ma il ciarlatano è Andrea Rossi che sgobba 10 ore al giorno da vent'anni su questo progetto, mica quei magnifici integerrimi, sobri e zelanti rappresentanti che hanno amministrato così bene questo paese nello stesso lasso di tempo portandolo alle alte vette di efficenza che tutti possiamo constatare.

Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
IceCoder
Astronauta
Astronauta


Numero di messaggi : 164
Età : 28
Località : Italia
Data d'iscrizione : 04.08.10

MessaggioOggetto: Re: Energie rinnovabili e nucleare: necessità di un dibattito serio   Lun 26 Nov 2012 - 20:16

Rossi e' un mercante. Lui e' la fisica nucleare sono come una nave sulle rotaie, questa scoperta (ammesso sia vera) e' stata del tutto casuale, niente di piu' di un ragazzino che gioca al piccolo chimico. A lui non interessa il progresso, ma solo lucrare su un (probabile) colpo di fortuna.

Lasciando da parte la politica ed il mio astio verso gli adoratori del denaro, ribadisco: io non dico che non sia possibile, ne che la cosa vada pregiudicata o catalogata come truffa a propri, pero' sostengo fermamente che non basta dire "e' cosi", bisogna fornire le prove. Altrimenti crediamo a Rossi e buttiamo via secoli di metodo scientifico.

Quindi il mio modestissimo parere e' che pur scendesse Gesu' Cristo in Terra (mi perdonino i religiosi, se ho offeso qualcuno provvedero' a rimuovere) a dirmi che Rossi ha davvero scoperto qualcosa, senza prove io continuerei a non credergli. Per il resto sono d'accordissimo sul fatto che la ricerca vada sempre supportata, ma non ditemi che Rossi ha qualcosa a che fare con la ricerca perche' e' tutto meno che un filantropo od un uomo di scienza. Nel momento in cui mostrera' prove inconfutabili, per me potranno pure dargli il nobel, santificarlo, metterlo sui libri di storia od adorarlo come meglio credono. Fino ad allora vivro' comunque nel dubbio e ribadisco che esso e' causato unicamente da una mancanza di prove, non di fiducia nella persona.
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Pete Conrad
Add-on Developer
Add-on Developer
avatar

Numero di messaggi : 4591
Età : 54
Località : Trieste
Data d'iscrizione : 05.01.10

MessaggioOggetto: Re: Energie rinnovabili e nucleare: necessità di un dibattito serio   Mar 27 Nov 2012 - 8:07

TerryGroove ha scritto:
... Ma il ciarlatano è Andrea Rossi che sgobba 10 ore al giorno da vent'anni su questo progetto, mica quei magnifici integerrimi, sobri e zelanti rappresentanti che hanno amministrato così bene questo paese nello stesso lasso di tempo portandolo alle alte vette di efficenza che tutti possiamo constatare.

Lasciamo fuori la politica, quello che scrivi è pura demagogia. Non paragonare ciò che purtroppo è stato sperperato per la politica con quest'altra vicenda.
Innanzi tutto Rossi non ha fatto NULLA, ha fatto tutto Focardi e Rossi, sentendo odor di soldi, si è aggregato. Quindi eventualmente il merito va a Focardi, e Rossi non è altro che un arraffatore di meriti altrui. Ok, spesso questi geni hanno bisogno di un "agente" che li rappresenti, ma sinceramente se ne avesse trovato un altro credo che tutti staremmo più tranquilli.
Non tirare di mezzo Attivissimo (che non c'entra nulla) lui ha solo riportato le dichiarazioni di altri che hanno smentito categoricamente che possa funzionare. Riguardo a Sven Kullander lui non fa parte del comitato dei Nobel, lui è presidente (come hai scritto tu) della Commissione Energia, che sono due cose ben diverse. Quindi non vuol dire che a Focardi daranno il Nobel. Inoltre, scusa, vorrei leggere questa dichiarazione di Kullander, non è che non mi fidi di te ma sai anche Dario Fo gridava "5 metri, ripeto 5 metri" quando da immagini si vedeva chiaramente che un certo buco ne aveva almo una trentina ...

Infine, scusa, mi ripeto in ciò che ho scritto. La prima regola di una scoperta è: scrivi come hai fatto, e falla replicare per confermarne la veridicità. A scoperta sensazionale (e questa lo è) deve corrispondere prova sensazionale (e finora di prove ZERO). Se non lo fai vuol dire che hai da nascondere qualcosa. Finché i signori Rossi e Focardi non metteranno in piazza come funziona spiegandolo per benino (e non vendendotelo a scatola chiusa come sta succedendo adesso) e finché nessuno esterno riuscirà a riprodurla io NON ci crederò.
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
TerryGroove
Autore Tutorial
Autore Tutorial


Numero di messaggi : 306
Età : 49
Località : Tolentino - MC
Data d'iscrizione : 09.01.11

MessaggioOggetto: Re: Energie rinnovabili e nucleare: necessità di un dibattito serio   Mar 27 Nov 2012 - 9:48

Citazione :
Riguardo a Sven Kullander lui non fa parte del comitato dei Nobel, lui è presidente (come hai scritto tu) della Commissione Energia

Io ho scritto che fa parte della commissione energia dell'Accademia di Svezia, e se non sbaglio è l'Accademia di Svezia che assegna il Nobel, dunque qualcosina c'entra anche lui. D'altra parte nell'intervista contenuta nel filmato allegato è piuttosto esplicito circa l'attenzione con cui seguono gli sviluppi di questa RICERCA, con buona pace di Paolo Attivissimo, che tira in ballo sempre le opinioni di chi vuole lui, e di IceCoder che pretenderebbe di attribuire tutti i meriti a Focardi, il quale afferma che ha collaborato con Rossi con grande amicizia riconoscendogli tutto il merito della sua scoperta. Questo perchè la ricerca può farla chiunque soprattutto quando se l'è autofinanziata.

Un ultima cosa. Mi accusate di demagogia con molta leggerezza e anche secondo me un pizzico di scorrettezza e davvero scarsa onestà intellettuale; se è demagogia affermare che i 500 milioni di finanziamento ai partiti oltretutto sperperati in affari privati squallidi e deplorevoli, come comprovato non da Paolo Attivissimo ma da atti giudiziari, invece che impiegarli per ricerche a cui altri paesi molto più civili guardano con maggiore interesse di noi che ce li abbiamo in casa, allora posso solo dirvi che sono fiero di essere un demagogo.

La verità è che la demagogia vera la fa chi tira in ballo non si sa a che titolo addirittura Dario Fo, che non mi sembra si sia mai pronunciato in merito a suddetta questione, sollevando opinioni del tutto ideologiche, pretestuose e totalmente estranee a questo tema. Potrei risponderti su quell'affermazione, con estrema precisione anche, ma non voglio farlo perchè uscirei dal tema di questa discussione e non lo trovo corretto. Soprattutto perchè si tratta di una discussione già fatta, che il moderatore aveva deciso giustamente di chiudere avendo preso atto di posizioni ideologiche ormai inconciliabili.

Io ho provato a portare nella discussione i contenuti che sono riuscito a trovare. Cosa credete di avere a che fare con uno sprovveduto? Anche a me la fusione fredda sembra uno scenario troppo bello per essere vero, ma ciò non significa che debba solo per questo essere necessariamente falso e inarrivabile. Pensate forse che io sia in qualche modo partecipe dell'affare? Pensate che possa avere le mani in pasta? Io sono solo uno che cerca di capire e che se proprio deve sperare qualcosa spera che la cosa sia vera per il bene che ne potrebbe derivare e non che sia una truffa. Dubbi ne ho anch'io, ma non me li posso certo levare con le strampalate, allegre e rapide opinioni del sig. Paolo Attivissimo. Mi dite che Rossi non fa esaminare la sua macchina ed io vi o dimostrato che fior di esperti hanno preso parte all'esperimento e AFFERMANO che NON NUTRONO PARTICOLARI SOSPETTI CIRCA LA VERIDICITA' di quanto hanno toccato con mano. L'esperimento è stato fatto e riprodotto. Il fatto che Rossi non dica tutto è un suo preciso diritto fino a che un brevetto non ne tutelerà la sua proprietà intellettuale. Al momento questo brevetto non gli è stato legalmente rilasciato e dunque secondo me, per tutelare i suoi interessi è giusto che mantenga il segreto su alcune parti fondamentali. Guardate che il segreto industriale è un istituzione legalmente riconosciuta.

Se poi preferite non credere alle prove portate, almeno non andate in giro accusando la gente di essere cialtroni, disonesti ciarlatani o demagoghi.
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
ndudi
Add-on Developer
Add-on Developer
avatar

Numero di messaggi : 450
Età : 33
Località : como
Data d'iscrizione : 13.06.11

MessaggioOggetto: Re: Energie rinnovabili e nucleare: necessità di un dibattito serio   Mar 27 Nov 2012 - 11:46

No Way! Terry non vedo perchè arrabbiarsi così tanto.
Semplicemente ti stiamo dicendo che senza uno straccio di prova il metodo scientifico ci impone di essere scettici, perchè in scienza non c'è spazio per dogmi o atti di fede.
Anche la relatività di Einstein inizialmente era presa con grande scetticismo, ma poi l'intera comunità scientifica si è dovuta ricredere,ma davanti a inconfutabili prove sperimentali.
Quindi chi criticava Einstein si sbagliava?Per niente, era il modo più scientifico di vedere la cosa ed è un aspetto irrinunciabile, altrimenti siamo nel caos più totale e saremmo in mano a guaritori e chiromanti.
Non possiamo certo importi l'opinione che sia una bufala, ma non vedo perchè arrabbiarsi se non condividiamo la tua.Io spero vivamente che Rossi non sia un ciarlatano e che da domani il mondo sia un posto migliore grazie all'E-CAT.
A me non importa chi dice se funziona o no, io voglio sapere come funziona e farmi la mia idea, esattamente come faccio per qualsiasi altro argomento su cui voglio prendere una posizione.
Sulla politica la penso come te, ma non vedo cosa c'entri con l'argomento.
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Ripley
Moderator
Moderator
avatar

Numero di messaggi : 4422
Età : 53
Località : Roma
Data d'iscrizione : 12.07.10

MessaggioOggetto: Re: Energie rinnovabili e nucleare: necessità di un dibattito serio   Mar 27 Nov 2012 - 11:47

TerryGroove ha scritto:
...si tratta di una discussione già fatta, che il moderatore aveva deciso giustamente di chiudere avendo preso atto di posizioni ideologiche ormai inconciliabili...
Mi sa che nel frattempo è cambiato poco...

_________________________________________________
La mia pagina su Orbiter | Guida a Orbiter | Traduzioni e download | I miei add-on su OH | Video su Vimeo
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente http://www.tuttovola.org
orbeklit
Autore Tutorial
Autore Tutorial
avatar

Numero di messaggi : 401
Località : italia
Data d'iscrizione : 30.12.10

MessaggioOggetto: Re: Energie rinnovabili e nucleare: necessità di un dibattito serio   Mar 27 Nov 2012 - 12:11

Come, non hanno il brevetto? Come fanno a vendere prodotti industriali, allora?

"Il brevetto si può definire come un attestato con il quale il Ministero dell'Industria, Commercio e Artigianato, conferisce il diritto di produrre e vendere in esclusiva sul territorio nazionale la propria invenzione."

E' anche vero che

"Possono costituire oggetto di brevetto i prodotti, i procedimenti produttivi, le varietà vegetali, mentre non sono brevettabili (art. 45 C.P.I.) le scoperte, le teorie scientifiche, i metodi matematici, i piani, i principi ed i metodi per attività intellettuale, per gioco o per attività commerciali, i programmi di elaboratori, le presentazioni di informazioni in quanto tali.",

però a me questo sembra un processo produttivo.

Sono ignorante in materia legislativa , quindi può essere che mi sbagli in proposito. Però mi sembra strano che in un paese soffocato da burocrazie come il nostro ti lascino produrre e vendere ad industrie un sistema critico come quello di approvigionamento energetico. E i test di sicurezza?

C'è qualcosa che manca, in questa storia. Tanto per cominciare, si può sapere se e quali aziende hanno già acquistato il prodotto?
Di solito il sito titolare ha una sezione "I nostri clienti", in questo caso latitante.

Icecoder ha menzionato Tesla, che forse poteva essere un po' troppo visionario, ma se non altro la maggior parte delle sue idee a partire dall 'AC si sono concretizzate anche a distanza di decenni, e, soprattutto, intendeva regalare energia GRATUITA (che ingenuo!).

Con l' E-cat, invece, prima paghi per prenotare, e poi vedremo...
No grazie, se vuoi, PRIMA mi dimostri che le mie bollette calano drasticamente, POI pago, anche molto volentieri.
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
TerryGroove
Autore Tutorial
Autore Tutorial


Numero di messaggi : 306
Età : 49
Località : Tolentino - MC
Data d'iscrizione : 09.01.11

MessaggioOggetto: Re: Energie rinnovabili e nucleare: necessità di un dibattito serio   Sab 8 Dic 2012 - 14:15

E di questo che ne pensate?

http://www.youtube.com/watch?v=iiFE4GLpePk&feature=g-high-rec
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Contenuto sponsorizzato




MessaggioOggetto: Re: Energie rinnovabili e nucleare: necessità di un dibattito serio   

Tornare in alto Andare in basso
 
Energie rinnovabili e nucleare: necessità di un dibattito serio
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 6 di 6Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6
 Argomenti simili
-
» Credo di non avere più energie per fare nulla
» rifiuti di imballaggio da un magazzino logistico e necessità Registro
» PENSIERO DEL GIORNO: UN ALTRO BREVISSIMO E FACILISSIMO ESERCIZIO DI MEDITAZIONE PER RICARICARE LE PROPRIE ENERGIE
» Allontanare energie negative
» QI 75 ....aiutatemi per favore

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Forum Orbiter Italia :: Fuori Tema :: Fuori Tema-
Andare verso: